09:36 05 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
326
Seguici su

Per l'emerito costituzionalista le scelte del governo sono da ritenersi giuste, poiché il loro scopo è quello di tutelare il diritto alla vita dei cittadini.

Le limitazioni alle libertà personali sono giuste e legittime, qualora esse vengano introdotte per salvaguardare il diritto alla vita delle persone.

Ad affermarlo è il presidente emerito della Corte Costituzionale, Gustavo Zagrebelsky, che dalle colonne di Repubblica ha detto la sua sul tema:

"Sono giuste se tutelano il diritto alla vita. Non vedo prove di dittatura", ha spiegato il docente.

Zagrebelsky, nel suo intervento, risponde poi anche a quanti sollevano dei dubbi e perplessità circa la possibilità che le restrizioni possano protrarsi a lungo:

"Alcuni temono il protrarsi dei divieti, anche oltre lo stato d`emergenza attuale, quasi che questa fosse una prova generale di repressione globale, ma non è così", ha concluso il professore.

Ieri il governo italiano ha approvato nuove misure che impongono un'ulteriore stretta sull'attività fisica all'aperto, al fine di limitare il numero dei contagi, cresciuto vertiginosamente nel corso dell'ultima settimana a dispetto del decreto "Io resto a casa".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook