08:56 10 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
627
Seguici su

Nuove misure restrittive in Veneto per contrastare la diffusione dell'epidemia di Coronavirus: stop alle passeggiate e all'attività fisica all'aperto e chiusura dei supermercati la domenica, emessa venerdì l'ordinanza da parte del governatore della regione Luca Zaia.

L'ordinanza emessa dal governatore Luca Zaia venerdì applica nuove misure restrittive per limitare il contagio da Coronavirus: chiusi parchi ed aree verdi, limitazioni alle uscite per passeggiate e supermercati chiusi la domenica.

"La nuova restrizione parte da oggi con la pubblicazione sul bollettino ufficiale della Regione ed è valida fino al 3 aprile, salvo proroga. [...] Mai avrei voluto firmare un'ordinanza così ma io metto al primo posto la salute dei veneti. La domenica tutto chiuso, restano aperte solo edicole, farmacie, parafarmacie. L'attività motoria è consentita entro i 200 metri dalla propria abitazione, parchi e aree verdi chiusi", ha affermato Zaia a riguardo dell'ordinanza emessa.

Nel frattempo la situazione italiana continua a registrare nuovi contagi. Secondo i dati dell'ultima conferenza stampa presieduta da Angelo Borrelli, il numero totale di casi di Coronavirus in Italia è salito a 41035, dato che comprende i pazienti attualmente attivi, le persone guarite ed i decessi. I deceduti delle ultime 24 ore sono stati 427, raggiungendo un totale di 3405, numero che porta l'Italia a diventare il primo paese al mondo per numero di morti da Covid-19. I casi di nuovi contagi da Coronavirus sono stati 4480, numero che porta ad un totale di 33190 attualmente attivi.

Per garantire che i cittadini rispettino le misure restrittive in vigore lo Stato è pronto a impiegare i militari di Strade Sicure per controllare le violazioni delle restrizioni agli spostamenti. Le attuali unità saranno rinforzate con altri 13 mila uomini.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook