10:07 06 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
335
Seguici su

Il 13,6% degli spettatori con gli occhi incollati davanti alle TV per seguire il santo rosario, mandato in onda da Tv2000. Secondo soltanto a Don Matteo.

I fedeli hanno raccolto l'invito di Papa Francesco alla preghiera, in un momento drammatico d'emergenza. Le chiese chiuse, le messe sospese non intimoriscono la comunità cattolica, disgregata soltanto materialmente, ma che ieri si è unita in un momento di preghiera collettivo. 

Chi pensa che la Tv sia uno strumento più profano che sacro, deve cambiare idea dopo lo share altissimo raggiunto ieri da Tv2000, che ha mandato in onda il rosario.  Con 4,2 milioni di spettatori, il momento di preghiera ha ottenuto il 13,6% di audience ed è stato superato soltanto dalla serie Rai Don Matteo, con Terence Hill che interpreta i panni di un sacerdote-investigatore, con 7 milioni di ascolti. 

​La quarantena ha messo a dura prova i credenti praticanti che proprio durante il periodo di quaresima non possono recarsi a messa e partecipare ai riti pre-pasquali previsti dalla religione cattolica. 

Non solo in Italia, ma anche negli altri paesi a prevalenza cattolica. In Italia chiudono le chiese e le basiliche, in Francia chiudono le piscine di Lourdes e il santuario, in Spagna sono state sospese le celebrazioni della tradizionale "Semana Santa", persino a Sivilla. 

Alle altre religioni non va tanto meglio. Persino La Mecca, città santa dell'Islam, ha chiuso ai fedeli. E' la prima volta nella storia. 

Papa Francesco I, in piena emergenza Covid-19, aveva invitato tutti, "ogni famiglia, ogni fedele della comunità religiosa" ad unirsi nella recita del rosario, dando appuntamento per giovedì alle ore 21. Il suo appello è stato accolto da milioni di fedeli in preghiera.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
Tags:
Papa Francesco, Religione, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook