11:09 03 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
546
Seguici su

L'87% dei malati di Covid-19 muore prima di poter essere intubato, in casa mentre aspetta l'ambulanza o nel reparto ospedaliero mentre attende i soccorsi.

Lo scorso giovedì su 2.168 decessi solo 260 sono avvenuti in terapia intensiva. L'87% delle vittime non fa in tempo ad arrivare in rianimazione. Sono tantissime le morti avvenute nella propria casa, nell'attesa dei soccorsi che possono impiegare anche 7 ore per arrivare. Oppure durante il trasporto in ospedale o mentre si attende il soccorso in un letto di fortuna in corsia. Lo riferisce il Fatto Quotidiano.

A Bergamo, la zona più colpita con oltre un quarto dei decessi, gli ospedali sono al collasso e le linee del 118 sono intasate. 

Molte telefonate chiedono aiuto per un paziente che ha difficoltà respiratorie, ma altre servono ad avvisare di non mandare più l'ambulanza perché il familiare è deceduto. I tempi di attesa sono lunghissimi. 

Gli operatori sanitari parlano di "medicina delle catastrofi" e c'è chi parla di attuare i principi del triage militare, che prevedono il soccorso solo per chi ha maggiori speranze di vita. I primi di marzo il Siiarte aveva fatto circolare un documento di etica clitica per indicare i criteri in base ai quali decidere la priorità dell'intervento in base alla situazione clinica del paziente. 

L'assessore al Welfare della Lombardia, Giulio Gallera, aveva categoricamente smentito l'applicazione di una selezione per l'ingresso in Terapia intensiva. 

La situazione globale

Intanto aumentano i contagi in tutto il mondo, così come cresce il numero delle vittime decedute dopo aver contratto il virus Sars-Cov2. Il bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University riferisce che numero di morti a livello mondiale ha superato quota 10.000. Sono 10.030 i decessi complessivi su 244.523 casi di contagio accertato e 86.031 persone guarite. 

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
Tags:
Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook