03:56 31 Marzo 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
0 12
Seguici su

Nella città non si può più né entrare né uscire. Sono 40 i casi accertati, persone anziane che hanno contratto il virus ad una festa di carnevale.

La regione Lazio ha disposto la chiusura di fatto del territorio comunale della città di Fondi, in provincia di Latina, dopo un'esplosione di contagi da nuovo coronavirus. Disposto il divieto di entrata e di uscita e ridotte drasticamente tutte le attività. All'origine dei contagi una festa di Carnevale tenuta in una residenza per anziani il 25 febbraio, quando ancora non vigeva alcuna emergenza epidemica. 

Alla festa, a cui avrebbero preso parte un centinaio di persone, alcune provenienti da altre parti d'Italia, secondo quanto riferito dal governatore Zingaretti. 

Con il provvedimento emesso, la regione ha dato disposizione alla Direzione regionale salute di gestire l'emergenza sanitaria attraverso il coordinamento con l'Unità di crisi, al fine di incrementare i posti letto in terapia intensiva, malattie infettive e pneumologia, individuando le nuove strutture da adibire alla ricezione dei pazienti.

Per quanto riguarda il Comune di Fondi, oltre al divieto di allontanamento e accesso, entra in vigore la sospensione delle attività lavorative, degli uffici pubbliche e imprese. Continueranno a lavorare i veterinari e chi può svolgere la propria attività da casa, in smart working. Saranno consentite le attività di allevamento di animali e quelle agricole, non prorogabili poiché connesse al ciclo biologico. 

Restrizioni per il mercato ortofrutticolo, che lavorerà ad orario ridotto e dovrà essere sottoposto a sanificazione settimanale. Gli operatori vi avranno accesso solo con l'utilizzo di mascherine e guanti. Nei mercati l'accesso sarà consentito solo con autocertificazione riguardante lo stato di salute, controllo della temperatura al termoscanner e con i dispositivi. Gli ingressi saranno contingentati e regolati dalla presenza di tornelli. 

Sospese tutte le attività commerciali ad esclusione di negozi di generi alimentari, farmacie e parafarmacie, panifici e forni, rivenditori di mangimi per animali, rifornimenti di carburante self service, distributori di sigarette, bancomat e postamat e attività di trasporto concernenti i beni essenziali. 

Soppresse le fermate di mezzi pubblici, urbani e extraurbani, su strada e linee ferroviari. Chiusi parchi e ville, aree sportive e cimiteri. 

 

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
Tags:
Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook