09:02 30 Marzo 2020
Italia
URL abbreviato
Infezione di coronavirus diventa pandemia (16-23 marzo) (95)
0 12
Seguici su

Bergamo strabocca di morti che il cimitero cittadino non è più in grado di smaltire. I feretri sono stati trasportati dall'esercito in altre città dove verranno cremate.

Una colonna militare funebre partita dal cimitero monumentale di Bergamo ha trasportato oltre 60 bare di persone decedute negli scorsi giorni per il COVID-19. Da quasi una settimana attendevano la sepoltura in un cimitero ormai strapieno, da qui la drammatica decisione di trasferire i feretri in altre città, dove verranno cremate. 

A dare la disponibilità dei forni, sono state le città di Acqui Terme, Brescia, Cervignano del Friuli, Domodossola, Modena, Parma, Piacenza, Rimini, Serravalle Scrivia, Trecate e Varese. Il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, ha ringraziato gli altri sindaci. "In un momento tragico la Vostra collaborazione e vicinanza è encomiabile", ha detto Gori. 

​Intanto l'emergenza avanza anche nel bresciano, dove iniziano a mancare i posti letto in ospedale. Jean Pierre Ramponi, direttore sanitario dell'ospedale di Chiari, riferisce al Messaggero che su 450 posti letto, 220 sono occupati da malati di Covid-19. Tra gli infetti ci sono anche 80 dipendenti del nosocomio, tra medici e infermieri, che hanno contratto il virus.

Anche a Brescia gli ospedali sono al collasso. Lo ha reso noto Luca Cavallera, responsabile sanitario Gruppo volontari del Garda, intervistato a Radio24.

"Lasciamo la gente a casa - ha detto - la portiamo in ospedale solo se in situazione disperata. Non possiamo portare tutti in ospedale. Brescia è a limite e le cosa stanno peggiorando, non migliorando".

Il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, cerca di arruolare nella guerra contro il coronavirus i veterani: medici e infermieri in pensione. 

"Continuiamo a rinforzare rianimazioni dei singoli ospedali. Tanti paesi si muovono, telefonate da partner europei - ha dichiarato il governatore - Purtroppo i numeri del contagio non si riducono, continuano ad essere alti. Fra poco non saremo più nelle condizioni di dare una risposta a chi si ammala".

Non resterà, aggiunge, che "cambiare il tono perché se non la capite con le buone bisogna essere un pò più aggressivi anche nel farvela capire. Non vi stiamo chiedendo un sacrificio così, ma per salvare delle vite umane. Ogni uscita di casa è un rischio per voi e per gli altri", conclude Fontana. 

Sono 12.220 i casi positivi in Lombardia, 6953 i ricoverati (782 in più nelle ultime 24 ore), 879 i pazienti in terapia intensiva , e 1640 i decessi 1640.

Tema:
Infezione di coronavirus diventa pandemia (16-23 marzo) (95)
Tags:
Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook