23:30 08 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
0 80
Seguici su

Denunciate dai carabinieri di Avellino lavoratori a nero che percepivano il Reddito di cittadinanza, lavoravano presso un cantiere edile sprovvisti anche dei dispositivi di protezione individuale.

Proseguono i controlli da parte dei Carabinieri alla ricerca dei furbetti del Reddito di cittadinanza che ricevono il sussidio al reddito e allo stesso tempo svolgono una attività lavorativa a nero.

A Quindici, comune della provincia di Avellino, sono stati denunciati in 7 dai Carabinieri durante un controllo ispettivo su di un cantiere.

I sette sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Avellino anche per varie altre violazioni, tra cui norme antinfortunistiche.

I carabinieri hanno accertato che tali persone “in concorso tra loro, avevano proceduto alla realizzazione di lavori edili in difformità e privi delle prescritte autorizzazioni”.

“I successivi accertamenti consentivano altresì di appurare che due operai, non regolarmente assunti dall’impresa edile, avevano omesso la comunicazione delle variazioni del reddito o del patrimonio al fine di percepire il beneficio del Reddito di cittadinanza”.

Correlati:

Roma, 'beccato' spacciatore con il reddito di cittadinanza
Catania, lavoro nero in casa di cura: percepivano il Reddito di cittadinanza
Renzi a Porta a Porta: servono elezioni dirette del premier, reddito di cittadinanza è fallimento
Tags:
reddito di cittadinanza, carabinieri
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook