10:57 03 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
113
Seguici su

Che percezione hanno gli italiani di quanto sta avvenendo sulla propria pelle? Il sondaggio Ipsos prova a dare una risposta che vuole essere un aiuto a comprendere la situazione.

Come reagiscono gli italiani nei confronti di una sfida così inaspettata e che sta modificando il modo di vivere in questo inizio di decennio? In Italia se lo domandano gli istituti di ricerca sociale e i sondaggisti. Dopo la ricerca pubblicata dall’Osservatorio Swg, arriva il Sondaggio Ipsos dal titolo ‘L’Italia al tempo del Coronavirus’.

Il sondaggio tiene conto delle rilevazioni fatte tra il 5 e il 14 marzo 2020 e mostra come sia aumentata la consapevolezza nei confronti di quanto sta accadendo.

I decreti emanati a raffica in queste settimane hanno avuto come effetto l’aumento del livello di allerta personale sulla minaccia in corso (+26%), ma anche a livello di comunità (+35%) e a livello di Paese il livello di allerta è aumentato del +41%.

L’89% degli italiani ha modificato le proprie abitudini di vita quotidiana. Basti pensare ai bambini, ai ragazzi e agli adolescenti costretti da un giorno all’altro a non poter frequentare la scuola e per giunta costretti a stare a casa senza molta possibilità d’uscita.

Opinioni degli italiani nei confronti delle istituzioni

Il Servizio sanitario nazionale con il suo personale sanitario stanno acquisendo un alto valore e molta stima agli occhi degli italiani. L’esposizione mediatica a cui sono sottoposti, gli esempi coraggiosi e alcune fotografie simbolo di questa strana guerra mondiale che si combatte nelle corsie degli ospedali, ha elevato l’opinione che gli italiani hanno di loro.

Il nuovo coronavirus è una minaccia?

Il 48% degli italiani crede che sia una minaccia personale, mentre il 62% crede che Covid-19 sia una minaccia per la comunità locale e l’86% degli italiani crede che il nuovo virus sia una minaccia per la nazione.

Per quanto riguarda il consenso intorno alle misure sanitarie adottate, il 63% degli italiani le accoglie favorevolmente.

Sicurezza e modifica delle abitudini

Grazie alle nuove regole il 62% degli italiani si sente più sicuro, mentre il 45% ha dovuto modificare le proprie abitudini di vita anche su aspetti non strettamente necessari. Un altro 44% ha modificato le abitudini solo su aspetti non strettamente necessari.

Gli italiani hanno compreso la gravità del momento e restare a casa è il modo di combattere al meglio questa che si è palesemente configurata come una guerra mondiale contro il nuovo coronavirus.

Facciamo andare tutto bene, restiamo a casa.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)

Correlati:

Il Belgio segue l'esempio dell'Italia e chiude tutto per il coronavirus
Coronavirus Italia, De Micheli: ‘Non escludo misure oltre il 3 aprile’
Tags:
Sondaggio, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook