10:15 03 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
113
Seguici su

I bambini ci ricordano che 'Andrà tutto bene', a loro modo lo fanno con disegni ricchi di arcobaleni coloratissimi. La Sindaca Raggi posta la foto dei disegni ricevuti dai bimbi romani.

La sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi posta una foto con almeno due decine di disegni di bambini ricevuti in questi giorni al Campidoglio, in cui le scrivono ‘Andrà tutto bene’ accompagnati da tanti arcobaleni colorati.

“È vero, hanno ragione i nostri bimbi. Supereremo questo momento difficile”, ha scritto la Raggi.

La sindaca di una Roma città aperta ma deserta, ricorda che anche loro, i bambini, vivono come tutti noi queste giornate di tutti chiusi in casa, proprio mentre fuori c’è un sole che invita a fare passeggiate e a vivere la vita normale, una vita che ora deve essere messa in stand by per il bene di tutti.

“Anche loro stanno vivendo, come noi, queste giornate delicate che probabilmente faticano a comprendere. Questi disegni sono bellissimi e ringrazio tutti coloro che li hanno fatti: i colori di questi arcobaleni per un istante ci fanno dimenticare le brutte notizie, che fuori casa le strade sono deserte e che la città è svuotata”.

Il messaggio della Raggi ai romani: Restate a casa

“Ma ne sono certa, insieme ce la possiamo fare. Siamo una comunità bella e forte che sta reagendo bene. Non è facile, ma ne usciremo e torneremo a passeggiare per una Roma viva e allegra”.

“L’importante adesso è continuare a rispettare le regole che ci hanno detto di seguire. Uscite solo se strettamente necessario”.

Andrà tutto bene.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)

Correlati:

Segretaria Virginia Raggi: ‘Sport preferito romani è lamentarsi. Dovete farvi seguire da uno bravo’
Coronavirus, Raggi: ‘L’Italia e Roma affrontano una sfida senza precedenti’
Corea del Nord lancia missili a corto raggio - Seul
Tags:
Virginia Raggi, Roma, epidemia, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook