20:49 04 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
0 52
Seguici su

In Sardegna non si entra e non si esce, il presidente della Regione ottiene dal Governo lo stop a voli aerei e arrivi via mare. Garantiti i rifornimenti dal "Continente".

Stop agli arrivi nella Regione Sardegna fino al 25 marzo, lo ha annunciato il presidente della Regione Christian Solinas, dopo che il Governo centrale ha accolto la richiesta più volte avanzata.

“Un provvedimento fondamentale, in questa fase cruciale, per proteggere la popolazione sarda dal propagarsi del virus. Un sacrificio ulteriore per i sardi, ma utile in questa battaglia. Non è in alcun modo pregiudicato l'approvvigionamento delle merci”, dice Solinas.

Il fermo riguarda sia i collegamenti aerei che marittimi.

Le isole, infatti, sono maggiormente vulnerabili al dilagare di una eventuale epidemia di massa perché, in caso di necessità di aiuti provenienti dall’esterno, i collegamenti con il resto del territorio italiano sono più lenti e legati solo a voli aerei e a collegamenti marittimi.

Come si entra in Sardegna

Per entrare in Sardegna tutti i soggetti dovranno avanzare una domanda da compilare on line sul sito della Regione. Si tratta di un modulo di autorizzazione in cui sono tre le scelte possibili: comprovate esigenze lavorative; spostamenti per motivi di salute; rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Qui il modulo da compilare.

Il Veneto come la Corea del Sud

Non vuole sentire ragioni il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, i tamponi si fanno anche ai semafori, ai supermercati e ovunque sia possibile.

Obiettivo di Zaia è scovare dove si annida Covid-19 e porlo in quarantena.

Una scelta che potrebbe sembrare isterica, ma che invece non è solo già stata applicata in Corea del Sud, ma parte da una stima degli epidemiologi.

Secondo gli epidemiologi, infatti, vi è sempre una componente rilevante di casi che sfuggono ai controlli sanitari durante una qualsiasi epidemia. Questi casi sfuggono per tantissimi motivi. Ecco allora la scelta di Zaia di fare tamponi sul più alto numero di persone possibile.

Tuttavia la scelta si scontrerà con la capacità operativa dei laboratori di analisi dei tamponi che ormai da settimane sono ben oltre le loro capacità.

Ma per Zaia i 29mila tamponi già fatti sono un vanto, perché in base alla popolazione la percentuale di tamponi già effettuati è superiore a quella fatta dai coreani.

“Non accettiamo lezioni” dice, “sono quello che ha voluto tamponare tutti i cittadini di Vo’ e oggi è un case history” unico al mondo che servirà alla comunità scientifica.
Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)

Correlati:

Indagine Reuters sulla letalità del coronavirus: Corea del Sud 0,8%, Italia 6,6% - Perché?
Coronavirus, presidente cinese Xi Jinping fa condoglianze a Italia, Iran e Corea del Sud
Coronavirus Italia, 1441 i morti e 1966 i guariti. Attesa per Cdm di questa mattina
Tags:
Sardegna, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook