19:41 07 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
260
Seguici su

I Carabinieri hanno arrestato 5 catanesi colti in flagrante mentre rubavano arance invece di rimanere in casa come decretato dalle nuove misure per il controllo del Coronavirus. Un mese fa nello stesso luogo era stato compiuto un duplice omicidio sempre legato al furto dei suddetti agrumi.

5 i catanesi arrestati dai Carabinieri stanotte in un fondo agricolo della contrada Xirumi, nella zona di campagna di Lentini, mentre stavano rubando una grande quantità di arance

Gli arrestati, condotti poi nel carcere di Noto, sono Giovanni Pellegrino di 43 anni, Gaetano Pellegrino di 65 anni, Domenico Sciuto di 32 anni, Gaetano Venuto di 31 anni e Salvatore Querulo di 64 anni. Questi ultimi si sono allontanati da Catania, violando le nuove misure di contrasto al Coronavirus, per poter derubare il fondo agricolo indisturbati data l'assenza degli altri lavoratori. 

I Carabinieri di Lentini che stavano svolgendo, insieme ai colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia, un apposito servizio di controllo del territorio, li hanno sorpresi in flagranza ed arrestati, riuscendo a recuperare circa una tonnellata di arance.

Alcune settimane fa il luogo del furto era stato la scena del crimine di un duplice omicidio, legato all'attività di furto dei suddetti agrumi e alla criminalità agricola: i due cadaveri erano stati trovati nella Piana di Catania, mentre un terzo uomo era stato ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale Garibaldi di Catania, con una ferita di arma da fuoco all'addome. A sparare ai tre uomini era stato lo stesso fucile.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook