01:55 08 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
202
Seguici su

L'Agenzia delle Entrate ha deciso di sospendere le attività di accertamento fiscale durante l'epidemia di Coronavirus in Italia. La direttiva è del direttore dell’ente governativo, Ernesto Maria Ruffini, dopo l’emanazione del decreto dell’11 marzo per il contrasto alla diffusione del Covid-19.

Sospesi tutti gli accertamenti fiscali da parte dell'Agenzia delle Entrate: lo ha comunicato il direttore dell'ente Ernesto Maria Ruffini in un comunicato stampa.

"Sono sospese le attività di liquidazione, controllo, accertamento, accessi, ispezioni e verifiche, riscossione e contenzioso tributario da parte degli uffici dell'Agenzia delle Entrate a meno che non siano in imminente scadenza (o sospesi in base a espresse previsioni normative)", si legge nel comunicato dell'Agenzia.

Insieme allo stop dei controlli e degli accertamenti da parte dell'ente governativo, anche la Guardia di Finanza mette un fermo a ispezioni o controlli fiscali. Il personale della Guardia di Finanza in questo momento serve al contrasto delle condotte illegali e fraudolente che abbiano correlazione con l’emergenza sanitaria, come disciplina la circolare dell’11 marzo diramata a tutti i reparti territoriali delle Fiamme gialle. 

Decisivo il compito di vigilanza delle Fiamme Gialle sul territorio per l’attuazione delle nuove disposizioni anti assembramento nei luoghi pubblici, sulle attività dei locali commerciali e su tutte le misure di contenimento del Coronavirus.

"In esito alle decisioni assunte nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, i Reparti della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Palermo partecipano all’attività di controllo finalizzate a far rispettare le misure disposte dall’Autorità di Governo per contenere la diffusione del Coronavirus. Tali servizi vengono effettuati in stretto coordinamento con le altre Forze di Polizia allo scopo di rendere il più possibile efficace il dispositivo di controllo. Parallelamente proseguono i servizi delle Fiamme Gialle a tutela dei consumatori, finalizzati a contrastare l’aumento ingiustificato dei prezzi dei dispositivi di protezione individuale, dei prodotti igienizzanti ovvero dei beni di prima necessità" si legge in uno dei comunicati stampa della Guardia di Finanza.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook