19:36 12 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
194
Seguici su

Gli ultimi dati aggiornati al 12 marzo riportati dal presidente della Protezione Civile Angelo Borrelli in conferenza stampa.

Ad oggi il numero dei casi totali in Italia sale a 15113, un dato che comprende guariti, vittime e contagiati.

Nel giornaliero bollettino emanato da Angelo Borrelli durante la conferenza stampa il primo dato aggiornato è quello dei guariti e dimessi, con un aumento di 213 nelle ultime 24 ore, per un totale di 1258 guariti. I casi di nuovi contagiati dal virus sono 2214, con 12839 positivi in totale. I positivi si dividono in 5036 in isolamento volontario, 1153 sono in terapia intensiva, i ricoverati con sintomi sono 6650. Le persone decedute oggi invece sono 188, il 98% hanno più di 68 anni, mentre il 67% ha patologie pregresse.

Più di 4600 uomini rappresentano le forze in campo aggiornate alla data odierna, con un incremento di 2159 unità impiegate nelle attività di assistenza alla popolazione. Questi numeri rappresentano le forze della Protezione civile, ma non contano il personale sanitario. 

La distribuzione di mascherine continua con ritmi quotidiani: più di 1 milione e duecento le mascherine distribuite nella giornata di oggi, con l'obiettivo di raggiungere 1 milione e mezzo di mascherine distribuibili giornalmente.

Angelo Borrelli approfitta della conferenza stampa per lanciare un'appello sull'importanza in questa situazione di donare il sangue: "La donazione del sangue è fondamentale, continuate a donare per salvare le vite umane. [...] Per garantire la massima sicurezza invito tutti coloro che vogliono donare il sangue a mettersi in contatto con i centri trasfusionali per prendere un appuntamento".

Tra i temi affrontati durante la conferenza stampa, Borrelli ha trattato anche quello dell'assistenza ai senza tetto, specialmente a Roma, durante l'emergenza: "Ho chiesto espressamente alla Regione Lazio e ai comuni di trovare delle strutture per fornire un'adeguata assistenza a chi si trova senza dimora. Voglio rivolgere l'appello a tutte le amministrazioni per organizzare strutture su tutti i territori e fornire assistenza a queste persone".

In risposta ad una domanda sull'eventuale comparsa di nuovi focolai di Coronavirus dovuti al mantenimento delle fabbriche e delle linee di produzione aperte, Borrelli ha risposto ribadendo il principio dell'uso delle mascherine in ambito lavorativo: "Il principio è che non serve la mascherina se si mantiene la distanza di un metro. Se non si potesse mantenere la distanza sul luogo di lavoro allora vanno utilizzate le mascherine".

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook