22:33 08 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
170
Seguici su

In Abruzzo si dà il via alla prescrizione farmaceutica dematerializzata, utilizzabile per medicinali che non prevedono la visita medica, così da diminuire l'afflusso di pazienti negli ambulatori dei medici di medicina generale e dei pediatri.

Nella situazione di emergenza provocata dalla diffusione del Coronavirus, il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio ha firmato l’ordinanza, valida fino al 3 aprile, per ridurre il flusso di pazienti negli ambulatori dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta e riservare l'accesso alle sole prestazioni non differibili.

L'ordinanza firmata prevede che, nel caso in cui si necessiti di farmaci riguardanti problematiche che potrebbero non necessitare di visita medica e prescrivibili attraverso la DEM (Ricetta Elettronica Dematerializzata), il medico generale o il pediatra potrà comunicare al cittadino attraverso email o cellulare il numero di ricetta elettronica (Nre).

Attraverso questo numero il cittadino potrà recarsi in farmacia con il suddetto codice e la tessera sanitaria, ricevendo i medicinali. Ciò limiterà il flusso di pazienti che accedono agli ambulatori nel periodo dell'emergenza sanitaria. Per le patologie croniche "il medico può prescrivere medicinali fino a un massimo di sei pezzi per ricetta, purché già utilizzati dal paziente da almeno sei mesi". La durata della prescrizione non può comunque superare i 180 giorni di terapia.

Nel giornaliero bollettino emanato da Angelo Borrelli durante la conferenza stampa dell'11 marzo i dati aggiornati contano un totale di 12462 contagi in Italia, con 1045 guariti, 827 vittime e 10590 attivi, con 1028 attualmente in terapia intensiva, di cui 560 in Lombardia, mentre i ricoverati con sintomi sono 5838.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook