19:57 26 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Duemila infermieri e Oss verranno assunti a tempo indeterminato, mentre sono pronte le graduatorie per l'assunzione a tempo determinato di altri 670 medici. La Regione Toscana ha avviato il piano di assunzioni attraverso la graduatoria Estar e le due per infermieri ed Oss.

Attraverso le graduatorie fornite da Estar toscana (Ente di supporto tecnico-amministrativo regionale) e dalle due graduatorie per infermieri ed Oss, la Regione Toscana affronta l'emergenza del Coronavirus dando il via ad assunzioni a tempo indeterminato e determinato per tutto il personale sanitario. Secondo i numeri, oltre 2000 infermieri ed Oss saranno assunti, insieme a 670 medici specialisti.

Da ieri le Aziende sanitarie e ospedaliero-universitarie hanno iniziato a contattare infermieri e Oss presenti nelle due graduatorie, per arrivare nel giro di una decina di giorni a mettere 2.000 nuovi professionisti al fianco di quelli che stanno affrontando la sfida al coronavirus.

"Per infermieri e sanitari si attingerà a graduatorie già in essere. Sarà Estar ad occuparsene qui da noi. E per ambedue le categorie, a differenza che altrove, le assunzioni potranno essere non a termine ma a tempo indeterminato. Stiamo lavorando per questo" aveva anticipato il presidente della regione Toscana Enrico Rossi durante un'unità di crisi.

Estar ha poi attivato le graduatorie per 200 anestesisti, 300 medici internisti, 150 medici dell’emergenza, 20 infettivologi disponibili per il previsto rafforzamento di alcune centinaia di unità degli organici medici.

Questa decisione è stata presa sulle basi del decreto-legge 9 marzo 2020 n. 14, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 62 del 9 marzo e immediatamente vigente dal 10 marzo 2020, dove sono stati stanziati, per le assunzioni di medici (specializzandi, anche iscritti al penultimo e ultimo anno di corso) e personale il decreto, 660 milioni per il 2020 (a cui economicamente si aggiungono i 6 milioni per l’aumento delle ore di specialistica ambulatoriale e i 185 milioni per l’acquisto di dispositivi di assistenza ventilatoria).

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook