20:04 26 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
203
Seguici su

Il provvedimento è scattato questa mattina: l'italia finisce isolata da tutta l'Europa con stop a ingressi da Svizzera, Austria e Slovenia. Spagna e Francia hanno sospeso voli e treni, ma il caso più eclatante è la chiusura del Brennero.

La situazione in cui l'Italia si trova al momento ha provocato la chiusura dei confini con il resto d'Europa. Dopo la sospensione dei voli e dei trasporti da Spagna e Francia, seguite poi anche da Malta, Albania e alcune compagnie aeree internazionali, le frontiere sono state chiuse anche dai paesi confinanti con l'Italia come Svizzera, Slovenia e Austria.

La decisione del cancelliere austriaco Sebastian Kurz è stata sulla chiusura di tutti gli ingressi provenienti dall'Italia: interrotti i collegamenti ferroviari internazionali e effettuata la chiusura del Brennero, con l'unica eccezione per i cittadini austriaci che potranno rientrare a condizione di un periodo di autoisolamento di 14 giorni. Ma lo scandalo del caso, che ha scatenato una reazione politica, è il fatto che il cancelliere aveva assicurato che la decisione era stata accordata con Roma, ma in realtà l'ambasciatore italiano è stato avvertito a cose fatte. Le misure comunque riguardano per ora solo lo spostamento dei passeggeri, mentre i treni che trasportano merci potranno entrare in Austria senza restrizioni.

Il divieto è stato poi esteso all'atterraggio di tutti gli aerei provenienti dall'Italia, ha detto il capo del Ministero degli interni dell'Austria Karl Nehammer.

"Da oggi, niente più aerei e treni dall'Italia. Il divieto è di atterraggio di tutti gli aerei dall'Italia. Il Ministero degli Esteri è impegnato nel ritorno degli austriaci dalle regioni interessate" , ha detto Nehammer in una conferenza stampa.

La notizia della chiusura del Brennero ha stupito anche la Commissione Europea. A Bruxelles non è stata notificata alcuna introduzione di controlli alle frontiere nel quadro della normativa Schengen che regola i movimenti di persone tra i Paesi membri dell’Unione europea.

In precedenza Kurz aveva optato per la chiusura delle frontiere per i passeggeri italiani "senza certificato medico", ai quali non sarebbe stato possibile entrare in Austria.

Da ieri numerosi sono stati i Paesi che hanno interrotto i collegamenti con l'Italia: a partire dalla Spagna che ha sospeso i voli diretti con l'Italia fino al 25 marzo, seguita dalle autorità serbe, che hanno limitato gli ingressi da Italia, Cina, Svizzera, Corea del Sud e Iran.  Le autorità albanesi hanno invece fortemente limitato i collegamenti aerei e navali con l'Italia.

Italia diventata zona rossa

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato il 9 marzo l'introduzione di misure ancor più stringenti e forti per contenere la diffusione del coronavirus, che secondo i dati ufficiali registra nel Belpaese 7.985 casi.

Il decreto soprannominato "Io resto a casa" contiene misure che comportano sacrifici per tutti, ma sono necessarie per la salvaguardia della salute pubblica, un diritto inalienabile di tutti, in particolare per proteggere le persone più fragili dal coronavirus, ovvero gli anziani, che secondo i dati ufficiali, rappresentano la categoria con il tasso di letalità più alto all'infezione del Covid-19.

 

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook