00:40 08 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
784
Seguici su

Il presidente del Consiglio ha annunciato lo stanziamento di una cifra straordinaria, pari a 25 miliardi di euro, per affrontare l'emergenza sanitaria legata alla diffusione del coronavirus.

"Abbiamo appena deliberato lo stanziamento di una somma straordinaria, 25 miliardi, consapevoli delle difficoltà che il Paese sta affrontando per questa emergenza".

Ad annunciarlo, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, è il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il quale ha poi fatto chiarezza sulla natura dell'intervento economico e sui suoi obiettivi:

"Venticinque miliardi di disponibilità finanziarie da non utilizzare subito ma sicuramente da poter utilizzare per far fronte a tutte le difficoltà che stiamo affrontando per un'emergenza che è sia sanitaria sia economica e ha un importante impatto sociale".

Come specificato dal ministro Gualtieri, lo stanziamento di tali fondi ha comportato "un'integrazione alla Relazione al Parlamento portando la richiesta di scostamento rispetto agli obiettivi di finanza pubblica che corrisponde a 20 miliardi in termini di indebitamento netto e 25 miliardi in termini di maggiori stanziamenti di bilancio in termini di competenza e cassa".

Venerdì la probabile approvazione

Il decreto, che libererà risorse importanti per affrontare l'emergenza Covid-19, "sarà approvato probabilmente venerdì e dovrebbe grosso modo avere a disposizione 12 miliardi", mentre il resto costituirà "una riserva per possibili futuri interventi, da realizzare in un quadro europeo".

Possibile nuove misure più restrittive

Rispondendo all'appello degli enti locali e delle regioni, Lombardia e Veneto su tutte, Conte ha sottolineato che il governo non è chiuso all'idea di attuare misure più restrittive in tutta Italia, avvertendo però di astenersi da comportamenti troppo emotivi:

"Non c'è alcuna chiusura da parte del Governo a eventuali misure più restrittive. Stiamo attenti: non affidiamoci a reazioni e istanze emotive, dobbiamo seguire un percorso, con un comitato tecnico scientifico che ci deve guidare".
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook