11:29 08 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
501
Seguici su

Dal capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, gli ultimi dati accertati sui casi del coronavirus in Italia.

Prima dell'intervento di Borrelli, ha preso la parola il ministro per gli Affari Regionali e le autonomie, Francesco Boccia, che ha sottolineato l'atteggiamento irresponsabile di alcuni impianti sciistici che, pur trovandosi vicino alle zone rosse e sfruttando la chiusura delle scuole, hanno invitato gli studenti ad andare in montagna a sciare. Francesco Boccia ha dichiarato che vanno chiusi tutti gli impianti sciistici del paese.

Il numero complessivo dei casi registrati ufficialmente in Italia è salito in base ai dati riferiti oggi dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli a 9.172, numero che include guariti, malati e decessi.

Nelle ultime 24 ore il numero di guariti è aumentato di 102, per un totale di 724. Sono stati registrati 97 decessi, portando il totale così il totale delle vittime a 463. Borrelli ha sottolineato che le persone morte per il Covid-19 erano fragili, con diverse patologie pregresse. 

I  malati ricoverati in terapia intensiva sono 733, 83 in più rispetto alla giornata di ieri. Di questi 440 sono in Lombardia, che ha avuto un incremento in un giorno di 41 casi. Sono invece 4.316 i malati con sintomi ricoverati e 2.936 quelli in isolamento domiciliare.

Dopo aver comunicato i dati, Borrelli ha segnalato due notizie: la prima riguarda l'inizio della distribuzione di mascherine e ventilatori nelle regioni con più casi di coronavirus, la seconda invece riguarda la consegna di 100mila mascherine negli istituti penitenziari, dove nelle ultime ore sono scoppiate rivolte di detenuti per la paura di contagi e l'insofferenza alle misure drastiche del Dpcm, che impongono tra l'altro limitazioni ai colloqui e visite.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
Tags:
protezione civile, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook