04:56 04 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
314
Seguici su

La nostra ora più buia la definisce il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ma ci possiamo rialzare con l'impegno di tutti. Il nuovo coronavirus si può battere.

“Questo è il momento della responsabilità, da parte di tutti. Questa battaglia si vince solo con l’impegno di ognuno di noi”.

Sono queste le parole che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ripete ovunque. Le ha dette durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo decreto che restringe la mobilità (ma non paralizza) in Lombardia e in altre province limitrofe a questa regione.

Lo ripete anche durante l’intervista rilasciata a La Repubblica, se tutti rispettiamo le regole date dal nuovo decreto “l’Italia si rialzerà”.

La nostra ora più buia

Giuseppe Conte ha ripensato a vecchie letture su Winston Churchill in questi giorni, per trovare ispirazione e in qualche modo sostegno al suo compito. Ha ripensato a Churchill quando durante la seconda guerra mondiale spronò i britannici in quella che egli definì “l’ora più buia”. Ecco per Conte questa è l’ora più buia, “ma ce la faremo”.

Gli obiettivi attuali

Conte elenca i due obiettivi principali: contenere la diffusione del nuovo coronavirus e potenziare le strutture sanitarie affinché possano reggere alla situazione critica in atto.

Anche Conte ha fatto il tampone

Conte rivela di avere fatto anche lui il tampone e di essere risultato negativo. Data l’alta esposizione che in questi giorni tutti i vertici di governo nazionale e locale stanno avendo, il contagio è più che un timore, come testimonia il caso del presidente della Regione Piemonte e il caso del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito italiano.

Il Nord non è una zona rossa

Conte ci tiene a precisare che il Nord Italia non è una zona rossa. Non vige il divieto assoluto di spostamento delle persone, vige una limitazione alla circolazione delle persone. Chi si sposta all’interno dell’area individuata dal Dpcm o vi entra, o vi esce, lo può fare per motivi lavorativi, caso di necessità e per motivi di salute.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)

Correlati:

Direttore Oms elogia l'Italia per i "passi coraggiosi" nella lotta contro il coronavirus
Coronavirus, Italia primo Paese al mondo per tasso di letalità
Coronavirus, Conte firma il decreto: "Coraggio, fermezza e determinazione"
Tags:
Giuseppe Conte, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook