20:24 07 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
172
Seguici su

L'Unione Europea si affida alla potenza di calcolo dei supercomputer per scovare molecole capaci di creare farmaci che stroncheranno il nuovo coronavirus. Nel progetto Exscalate4CoV c'è molta Italia.

L’Unione Europea ha emanato un bando urgente per combattere nel modo più efficace possibile il nuovo coronavirus, ovvero ricercando un vaccino nel più breve tempo possibile e farmaci efficaci per curare quelli infetti. In questa che è diventata una guerra contro un nuovo virus ormai diffuso in tutto il mondo, vengono schierati anche i supercomputer.

Nasce così il progetto Exscalate4CoV a cui hanno preso parte anche i supercomputer italiani come il Marconi.

Accanto ai computer lavorerà un team di scienziati con le migliori competenze “in ambito life-science presenti in Europa per fronteggiare al meglio e in tempi rapidi situazioni di pandemia di interesse sovranazionale”, scrive il Cineca.

Exscalate4CoV il vaccino contro il nuovo coronavirus

L’obiettivo del progetto Exscalate4coronavirus (E4C) è sfruttare la potenza di calcolo combinato di più computer che utilizzeranno una unica piattaforma di calcolo, per analizzare tre milioni di molecole al secondo. Il progetto ha quindi il duplice obiettivo di “individuare i farmaci più sicuri e promettenti per il trattamento immediato della popolazione già infetta a cui seguirà l’individuazione di molecole capaci di inibire la patogenesi del coronavirus per contrastare i contagi futuri”, spiega il Cineca, consorzio italiano senza scopo di lucro a cui aderiscono quasi 70 Università italiane e centri di ricerca.

Italia in prima fila nel progetto Exscalate4CoV

Il consorzio è guidato da Dompé farmaceutici che aggrega 18 istituzioni e centri di ricerca di 7 Paesi europei, tra questi ci sono il Politecnico di Milano, il Cineca, Electra Italian Crystallographic Association, Università Federico II di Napoli, Università degli studi di Cagliari, Associazione BigDAta, l’Istituto di fisica nucleare (Infn), e l’Inmi Lazzaro Spallanzani.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)

Correlati:

Coronavirus, parla il virologo Pregliasco: ‘Sud Italia si prepari’
Coronavirus, giustizia italiana in semi libertà fino 31 maggio e carta bianca alla Protezione civile
Coronavirus, in Cina testato tampone per la rilevazione rapida del Covid-19
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook