16:21 14 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
122
Seguici su

De Caprio, dopo esser stato nominato assessore in Calabria, è entrato in aspettativa. Il prossimo anno raggiungerà il limite dell'età per la pensione.

Sergio De Caprio, il carabiniere che arrestò Totà Riina, si congeda dall'arma dopo 42 anni di servizio. Non è ancora un addio formale, perché resta un anno prima di raggiungere il limiti di età. Ma dopo esser stato nominato assessore nella giunta della regione Calabria, Capitan Ultimo è entrato in aspettativa. 

Affida le sue parole di commiato a un post dei social. 

"Da carabiniere dopo 42 anni di Servizio pensavo chissà cosa dirò quando lascerò l' Arma dei #Carabinieri . Poi ti ci trovi e non dici niente. Sì, in fondo ho parlato già", scrive in un tweet. 

​La scorta a Capitan Ultimo

Sergio De Caprio, il carabiniere che aveva arrestato il boss di Corleone, si era visto togliere la scorta con provvedimento  di revoca della scorta emesso dal  ministero dell'Interno il 3 settembre 2018. Il Consiglio di Stato aveva sospeso lo scorso 24 gennaio la decisione del Tar, che aveva confermato la revoca della scorta, in seguito ad alcune minacce e intimidazioni. 

All'associazione "Volontari Capitano Ultimo onlus" era stata infatti recapitata una lettera minatoria. Il 20 febbraio il Consiglio di Stato ha dato ragione a De Caprio, ripristinando la scorta. 

Tags:
carabinieri, Mafia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook