14:58 05 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
420
Seguici su

Il curioso incidente è avvenuto a Settecani, frazione alle porte di Castelvetro, nel Modenese. Gli abitanti della frazione qualche giorno fa si sono alzati e al posto dell'acqua dai vari rubinetti di casa ha cominciato a sgorgare una sostanza rossa: né sangue né acqua con ruggine dei tubi, ma vino.

Il 4 marzo alcuni abitanti di Settecani, frazione alle porte di Castelvetro, nel Modenese si sono ritrovati con i rubinetti sgorganti un liquido rosso al posto della normale acqua trasparente: non si trattava però né di qualche liquido particolare né di acqua piena di ruggine, bensì di vino. L'odore inconfondibile non ha lasciato dubbi agli abitanti: si trattava infatti di Lambrusco Grasparossa, proveniente dalla cantina sociale di Settecani, capitale della produzione di questo vino.

Il motivo di tale incidente è stato un guasto verificatosi in uno dei silos della cantina sociale locale, attraverso la quale il vino è finito nelle tubature dell'acquedotto e di conseguenza, complice la pressione maggiore del vino rispetto a quella dell'acqua, nei tubi dell'acqua potabile finendo in alcune abitazioni, che si trovano nelle immediate vicinanze della cantina.

Della situazione è stata subito avvisata Hera che ha inviato i tecnici  per provvedere a  risolvere la situazione. Dispiaciuti anche i titolari della cantina.

Nel frattempo, sul web, hanno iniziato a circolare video e fotografie dell'originale situazione, con tanto di commenti di residenti che "imbottigliavano" il prezioso liquido, per successive cene e pranzi a base di salsicce e prodotti tipici modenesi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook