16:04 28 Marzo 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
152
Seguici su

La misura sarebbe dovuta entrare in vigore nel 2021. Prorogati al 31 marzo i termini per la certificazione unica. Il governo la anticipa di un anno per l'emergenza coronavirus.

L'Agenzia delle Entrate ha spostato i termini della scadenza per gli invii del 730 per i lavoratori dipendenti, dal 23 luglio al 30 settembre. Lo ha reso noto l'autorità fiscale, comunicando che il precompilato sarà disponibile on line a partire dal 5 maggio anziché dal 15 aprile. 

Queste misure riguarderanno 20,5 milioni di contribuenti, tra cui 8,1 milioni sono pensionati e 12,4 milioni dipendenti. 

Il governo anticipa di un anno l'entrata in vigore del nuovo calendario fiscale che sarebbe dovuto partire dal 2021. A beneficiare delle nuove misure saranno anche i 4.3 milioni di sostituti di imposta, che vedono prorogare i termini per l'invio della Certificazione Unica dal 9 al 31 marzo. 

La proroga al 31 marzo riguarda anche le spese che danno diritto a detrazioni e deduzioni, come le spese sanitarie, per asili nido e istruzione, previdenza complementare, contributi, ristrutturazioni, premi assicurativi, interessi passivi. 

Tuttavia bisogna tenere ben in mente che prima si presenterò il modello 730 e prima si riceveranno le eventuali somme a credito Irpef. 

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
Tags:
Agenzia delle Entrate, fisco, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook