07:44 05 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
516
Seguici su

I servizi segreti italiani avvertono il Parlamento, in Italia c'è un rigurgito neonazista, razzista e xenofobo che va monitorato. I giovani sono i più esposti alla fascinazione dell'opzione violenta.

Presentata dagli 007 italiani il Rapporto annuale con cui relazionano al Parlamento la situazione della sicurezza intra ed extra nazionale per il nostro paese.

Sul piano interno i servizi segreti italiani mettono in guardia “sull’emergere di insidiosi rigurgiti neonazisti, favoriti da una strisciante, ma pervasiva propaganda virtuale attraverso dedicate piattaforme online” attraverso cui viene veicolato un vero e proprio indottrinamento delle nuove generazioni.

Documenti, immagini, video vengono usati in modo strumentale per diffondere idee di suprematismo della razza, razzismo e xenofobia.

Per quanto riguarda la natura associativa tali fenomeni sono contenuti, fanno notare gli 007 italiani, ma i singoli sono altamente esposti, in particolare i giovani, che sono “maggiormente vulnerabili ad una retorica, che, da un lato, esalta il passaggio all’azione quale unica via per ‘mutare l’ordine delle cose’, dall’altro, offre un recinto identitario in cui riconoscersi ed esaltarsi”.

La relazione degli 007 mette in luce quindi la situazione attuale confermando quanto detto dal ministro Lamorgese ad inizio febbraio e sconfessando quanti le si opponevano.

La fascinazione della violenza

La violenza ha un suo fascino? Sì, e gli 007 lo sottolineano nella relazione annuale, c’è il rischio che singoli simpatizzanti e piccoli gruppi di militanti possano subire “la fascinazione dell’opzione violenta” e quindi passare ad azioni vere e proprie, senza più limitarsi alle scritte razziste o antisemite sui muri.

Il terrorismo jihadista non va sottovalutato

Gli 007 italiani continuano a monitorare il terrorismo internazionale e quello jihadista in particolare. Nonostante manchino i capi di riferimento, il Daesh “ha mantenuto postura e orizzonti con la definizione degli assetti organizzativi”, fanno sapere.

Non risulta che i jihadisti stiano usando i canali migratori per arrivare in Italia e in Europa, ma la Libia preoccupa per la situazione in cui si trova.

Correlati:

Servizi segreti: ‘Estromettere cinesi dal 5G italiano’
Blitz dei servizi segreti russi, arrestati 7 jihadisti a Mosca
New York Times tracciava i Servizi segreti di Trump usando la posizione del telefono
Tags:
antisemitismo, xenofobia, Violenza sessuale, Violenza, Razzismo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook