08:54 10 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
361
Seguici su

Gli italiani sono preoccupati, angosciati o impauriti dall'emergenza scatenata dal nuovo coronavirus? Una indagine sociale ha provato a capirlo ed ecco i risultati sorprendenti.

L’istituto di ricerca Nielsen Global Connect ha provato a capire quanto gli italiani sono preoccupati dell’emergenza sanitaria scatenata dal nuovo coronavirus Sars-Cov-2 e a sorpresa emerge che solo il 17% del campione intervistato è effettivamente molto preoccupato del contagio e di una eventuale epidemia di massa.

Le cifre sono riportate da Askanews e mostrano anche un dato curioso, al Sud Italia, dove non vi è alcuna zona rossa o gialla, vi è una percentuale di preoccupati più alta: il 23%.

Al Nord Italia solo il 14% del campione intervistato si dice molto preoccupato, mentre al centro è il 15% a dirsi angosciato dalla Covid-19.

Quanto ci informiamo sul nuovo virus?

Secondo l’indagine il 94% degli italiani si tiene informato almeno una volta al giorno sull’evoluzione della situazione, mentre il 69% lo fa più volte al giorno.

Attenti ma non spaventati

Secondo Stefano Cini, Marketing Analytics Director di Nielsen Global Connect in Italia, gli italiani sarebbero attenti ma non spaventati rispetto alla diffusione del nuovo coronavirus.

“Siamo un popolo resiliente” afferma e che anziché evitare i luoghi sociali preferisce fare attenzione alle buone norme di igiene per evitare il contagio.

Le fonti elette dagli italiani per informarsi

Gli italiani preferiscono tenersi aggiornati attraverso notiziari e programmi televisivi nel 74% dei casi, seguono i siti di news con il 39% e i siti delle istituzioni con il 38%. La stampa cartacea raccoglie solo il 19% e quella estera l’11%.

Tra le fonti sociali, i social network sono i preferiti dal 24% del campione e amici e famigliari sono staccati al 14%. Solo il 12% richiede informazioni al personale medico e sanitario.
Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)

Correlati:

L’ultima sul Coronavirus: Senatore ex M5S propone di utilizzare la cannabis come antidoto
Coronavirus: situazione aggiornata al 29 febbraio
Coronavirus, Renzi: ‘Pensiamo già al recupero di reputazione internazionale’
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook