16:15 28 Marzo 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
3412
Seguici su

Il governatore della Regione Veneto, il leghista Luca Zaia, era finito al centro di polemiche dopo un'intervista in televisione, in cui aveva sostenuto che in Cina il coronavirus si è diffuso sostanzialmente per basse condizioni igieniche e perchè "mangiano topi vivi".

"Mi spiace che qualcuno abbia montato una polemica su questo, non ho mai detto che i cinesi non si lavano. E mi scuso se ho ho urtato la sensibilità di qualcuno, anche per i rapporti personali, noti e testimoniati, che ho con la comunità cinese", ha dichiarato il governatore della Regione Veneto Luca Zaia in un'intervista all'Ansa, rispondendo alle polemiche scoppiate al suo indirizzo dopo alcune osservazioni sulle condizioni igieniche dei cinesi in contrapposizione alla pulizia e al rispetto delle norme igienico-sanitarie degli italiani.

"Mi spiace d'essere stato da alcuni frainteso, e da altri volutamente strumentalizzato. La mia era una riflessione che non voleva offendere nessuno; si riferiva alla montagna di materiale e video, molti dei quali fake, che pesano sulla 'reputazione' di questo virus".

Nella sua risposta Zaia ha comunque insistito sulla diversità tra italiani e cinesi.

"E' indubbio che le condizioni che abbiamo qui sono diverse da quella in Cina. Ma il qualunquismo e la generalizzazione non sono nel mio stile. E' pur vero, tuttavia, che in un paese dalle mille sfaccettature, che presenta contesti metropolitani di assoluta innovazione, come Shanghai, Pechino, Shenzhen, ve sono altri che sono agli antipodi".

Infine ha chiuso il caso dicendo che "non ho tempo da perdere su queste cose".

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
Tags:
Coronavirus, Cina, Italia, Veneto, Luca Zaia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook