23:26 08 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
4108
Seguici su

Il ministro degli Interni Aryeh Deri ha annunciato un decreto per impedire ai non-israeliani in arrivo dall'Italia l'ingresso nel suo territori. "Non abbiamo scelta, l'epidemia si è diffusa in tutta Italia", ha detto.

E' pronto per essere varato un decreto per impedire ai viaggiatori non-israeliani in arrivo dall'Italia di entrare in Israele a causa dell'esplosione dell'epidemia da coronavirus. Lo ha annunciato oggi il ministro degli Interni Aryeh Dari.

Il provvedimento riguarderà anche i cittadini israeliani: chi rientra dall'Italia o vi ha soggiornato negli ultimi giorni, verrà sottoposto a un periodo di quarantena di circa due settimane. L'isolamento è previsto nel proprio domicilio. 

Lo stop arriva dopo che ieri lo stesso ministro aveva sconsigliato agli israeliani di recarsi in viaggio in Italia. Inoltre aveva chiesto ai turisti italiani in Israele di lasciare il Paese entro la prossima domenica. 

Il ministro della Salute, Siegal Sadetzki, sta valutando l'ipotesi di chiudere totalmente i confini. 

“Israele si trova in una situazione diversa dalla Ue. L'Europa è un grande continente con libertà di circolazione fra i differenti Paesi", ha specificato la Sadetzki. 

Le limitazioni agli italiani

Il premier Conte ha dichiarato inaccettabili le limitazioni al transito degli italiani adottate da alcuni Paesi. 

"Noi stiamo adottando una linea di massimo rigore e di trasparenza. Ieri c'e' stata una proficua riunione tra Speranza ed i suoi omologhi Ue, di massima condivisione e con massima trasparenza sui dati e oggi ho avuto una telefonata con Sebastian Kurz che ha apprezzato molto le misure che stiamo attuando", ha spiegato il premier.

"L'Italia è un Paese affidabile", ha dichiarato oggi Luigi Di Maio, sottolineando le tre guarigioni avvenute allo Spallanzani. 

"Tante notizie errate che stanno danneggiando l'economia e la reputazione della nostra comunità scientifica che sta affrontando in maniera brillante la situazione", ha sottolineato. 

In questi giorni, in seguito allo scoppio dell'emergenza sanitaria relativa al COVID-19, diversi Paesi hanno adottato delle misure di controllo straordinarie per i passeggeri italiani in arrivo e hanno sconsigliato ai propri cittadini di recarsi nel Bel Paese.

Tutto è cominciato due giorni fa, con il velivolo di Alitalia bloccato alle Mauritius per paura del coronavirus e costretto al rientro in Italia. Dopo Argentina e Paraguay, che hanno annunciato maggiori verifiche negli aeroporti, oggi anche USA, Francia e Russia si sono mosse in questa direzione, sconsigliando i viaggi in Italia.

Tags:
Coronavirus, Israele, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook