18:31 30 Marzo 2020
Italia
URL abbreviato
2324
Seguici su

Il presidente della regione chiede che i 194 migranti non siano trasferiti nell'hotspot ma restino in quarantena nella nave. Il Pos di Messina era stato assegnato ieri sera.

Dopo aver effettuato 3 interventi di salvataggio a largo della costa libica, la nave Sea Watch si dirige a nord, verso il porto di Messina, con 192 migranti a bordo. L'assegnazione del Pos è avvenuta ieri sera. La nave aveva fatto richiesta di un porto all'Italia e a Malta una settimana fa. 

Lo ha comunicato l'equipaggio ieri sera, in un Tweet, specificando di aver inoltrato 3 volte la richiesta e di essersi rivolto anche a Malta.

"6 giorni fa abbiamo chiesto un #portosicuro all'Italia. Da allora siamo rimasti in area SAR e abbiamo salvato altre 73 persone. Siamo in contatto con Stato di bandiera e ribadito richiesta POS 3 volte, anche a #Malta. 194 naufraghi sono così bloccati a bordo della #SeaWatch". L'ok del Viminale per lo sbarco nel porto di Messina è arrivato poche ore dopo. 

​L'arrivo nave è attesa per la giornata di oggi. Secondo i protocolli dovuti all'emergenza CoVid-19, i richiedenti asilo saranno trasferiti all'hotspot territoriale, dove trascorreranno un periodo di quarantena di almeno 14 giorni. 

L'appello di Musumeci a Conte

La notizia dello sbarco non è stata recepita con preoccupazione dalla Regione Sicilia, in emergenza per tre casi di coronavirus a Palermo. 

"Faccio appello al presidente Conte: dal governo regionale siciliano è arrivato finora un responsabile atteggiamento rispetto alla gestione unitaria di questa emergenza. Ma serve reciprocità. Avevo chiesto ieri e ribadisco oggi: in un contesto di allarme come quello attuale, suona come una sfida al popolo siciliano pensare di fare sbarcare altri 194 migranti in Sicilia. Una quarantena a bordo è indispensabile o, se le autorità ritengono che la nave non lo consenta, si interloquisca con le autorità competenti e si diriga in altri porti", ha dichiarato il presidente della Regione, Nello Musumeci.

Ieri una turista bergamasca è stata trovata positiva al CoVid-19. Per i protocolli di sicurezza è stato messo in quarantena l'albergo in cui alloggiava e la comitiva con cui aveva viaggiato. In seguito altre due persone del gruppo, tra queste il marito, sono risultate positive ai test. 

Il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha dato disposizione di chiudere le scuole di ogni ordine e grado sino a lunedì 2 marzo, come misura di prevenzione. 

 

Tags:
Coronavirus, Migranti, Messina, Italia, Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook