21:02 05 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
180
Seguici su

I 23 indagati sono ritenuti responsabili di 23 omicidi commessi in 20 anni, dalla fine degli anni '80 al 2007. Tra questi tre casi di lupara bianca.

Il carabinieri del ROS di Catania, sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura del capoluogo etneo, hanno eseguito un' ordinanza di custodia cautelare in carcere per 23 persone, emessa dal giudice per le indagini preliminari distrettuale, nell'ambito di un inchiesta per 23 omicidi di mafia compiuti dalla fine degli anni '80 al 2007. 

I casi di omicidio di cui sono ritenuti responsabili gli indagati coinvolto nell'"Operazione Thor", scattata questa notte, riguardano, tra gli altri, un triplice omicidio, un duplice omicidio e tre casi di lupara bianca

Uno degli episodi nell'ordine dei quali si è proceduto, riguarda il duplice omicidio del boss Angelo Santapaola, cugino di Nitto Santapaola, il capoclan della famiglia mafiosa catanese, e del suo guardaspalla Nicola Secidi, commesso il 26 settembre 2007. 

Per questo crimine, ad oggi, è stato trovato sin'ora un solo responsabile, Vincenzo Maria Aiello rappresentante provinciale della famiglia condannato in via definitiva.

 

Tags:
Mafia, Catania, Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook