03:18 11 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
0 411
Seguici su

Stop a scuole, fabbriche, uffici, palestre, locali pubblici, manifestazioni e concorsi pubblici. Previsto il carcere per chi viola le misure, che scattano anche in caso di un solo contagio non tracciabile all'interno di un'area o un comune.

Il governo ha varato un pacchetto di misure di quarantena per far fronte all'epidemia da coronavirus, che prevedono importanti limitazioni al trasporto di persone e merci, agli spostamenti, alla libertà di riunione e manifestazione oltre alla sospensione di servizi pubblici, scolastici e attività economiche. E' prevista anche la punizione per chi viola queste misure con il carcere sino a tre mesi o 206 euro di multa, come da codice penale.

Le misure di emergenza previste dal decreto legge, pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale, scatteranno "nei comuni o nelle aree nei quali risulta positiva almeno una persona, per la quale non si conosce la fonte di trasmissione o comunque nei quali vi è un caso non riconducibile ad una persona proveniente da un'area già interessata dal contagio''.

Anche un solo caso di contagio non tracciato attiverà le misure di quarantena, quali la sospensione di attività scolastiche, la sospensione dell'attività produttiva in fabbriche e stabilimenti, la chiusura di uffici e locali pubblici.

Le altre misure riguardano il divieto di ingresso e allontanamento dalle aree o dai comuni coinvolti nei contagi. Le autorità pubbliche potranno sospende manifestazioni, iniziative pubbliche, riunioni private o pubbliche di carattere culturale, politico, ludico, sportivo e anche religioso.  

Chiuse scuole di ogni ordine e grado e università, chiuse attività commerciali a esclusione di quelle relativa alla vendita di beni di prima necessità. L'accesso alle strutture che resteranno aperte e agli uffici pubblici sarà condizionato all'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale o all'adozione di particolari misure di cautela individuate dall'autorità competente. La sospensione riguarda anche le procedure di selezione per i concorsi pubblici per l'assunzione di personale. 

I soggetti entrati in stretto contatto con i "casi confermati di malattia infettiva" saranno sottoposti a un più severo monitoraggio e controllo attraverso la ''sorveglianza attiva''. Chi rientra da zone a rischio epidemiologico dovrà avvisare le autorità che predisporranno le "misure di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva''.

Le limitazioni riguardano anche il trasporto terrestre, aereo, ferroviario e marittimo di merci e persone, nonché i trasporti pubblici anche non di linea. Sospesa anche l'attività lavorativa all'interno di aziende e fabbriche. Le autorità competenti potranno "adottare ulteriori misure per il contenimento e la gestione dell'emergenza" senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica. Per affrontare l'epidemia il governo ha predisposto coperture per 20 milioni di euro. 

Il Prefetto avrà il compito di assicurare l'esecuzione delle disposizioni avvalendosi delle forze di polizia e all'occorrenza dell'esercito.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
Tags:
Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook