03:21 05 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
1411
Seguici su

E' deceduta agli Spedali civili di Brescia una donna di Crema, ricoverata domenica dopo essere risultata positiva al test. Sono 224 i contagiati in tutto.

Si è registrato un altro decesso, il terzo in un giorno, per coronavirus. Si tratta di una donna di Crema, ricoverata domenica a Brescia, che già presentava un quadro clinico compromesso. La vittima, infatti, era una paziente oncologica. Era stata trasferita agli Spedali civici di Brescia dopo essere risultata positiva al test. 

Gli altri due decessi avvenuti oggi riguardano due pazienti in età avanzata, uno dei quali, un pensionato di 84 anni, ricoverato all'ospedale di Bergano, soffriva di altre patologie, come riferito dalle autorità sanitaria. 

Sono 224 i casi accertati in Italia, inclusi i 5 decessi e una guarigione. Si tratta del ricercatore italiano rientrato da Wuhan che era stato trasferito allo Spallanzani di Roma per aver manifestato i sintomi influenzali durante la quarantena alla Cecchignola. 

La regione attualmente più colpita è la Lombardia, con 172 casi di contagio. Cinque nuovi casi sono stati accertati in Veneto, portando così a 32 a 27 il numero dei contagi, in pochissime ore. Si tratta di 24 contagi del cluster di Vo' Euganeo, altri 4 casi a Miranda e 4 a Venezia. Nelle altre regioni ci sono 18 casi in Emilia Romagna, 4 in Piemonte e 3 nel Lazio.

La regione Lombardia ha infatti smentito la morte per coronavirus avvenuta a Brescia. 

"In merito alla notizia diffusa dagli organi di stampa in relazione ad una morte agli Spedali Civili di Brescia, sentita la Direzione Sanitaria dell'Azienda Socio Sanitaria Territoriale, Regione Lombardia smentisce tale informazione, precisando che in tale struttura non si è verificato alcun decesso". Lo ha comunicato la Regione in una nota.

Un militare positivo al virus

Le forze armate hanno comunicato che un militare dell'Esercito, residente a Cremona, è risultato positivo al test per il coronavirus, specificando che "sono già disposte tutte le misure a tutela del personale". Il militare si trovava in servizio a Milano. Da mercoledì scorso era a casa per malattia, dopo aver manifestato i sintomi dell'influenza. 

"Immediatamente, a titolo precauzionale, - ha sottolineato l'Esercito - a tutela degli uomini e donne in uniforme e in aderenza alle disposizioni emanate dal Ministero della Salute, l'Esercito ha predisposto le norme di massima tutela e la 'sorveglianza sanitaria' del personale presente nell'infrastruttura in cui era temporaneamente impiegato e che possa essere entrato in contatto con il militare nei giorni precedenti". 

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
Tags:
Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook