13:28 26 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
105
Seguici su

Il conduttore televisivo e commentatore Dmitry Guberniev ha dichiarato che la polizia giudiziaria italiana ha aperto un procedimento penale contro il biatleta russo Alexander Loginov e il suo allenatore Alexander Kasperovich.

"Gira l'informazione che in Italia è stato avviato un procedimento penale contro Loginov e Kasperovich", ha scritto su Telegram il conduttore.

Uno dei diretti interessati, l'allenatore di Loginov, Alexander Kasperovich, ha affermato che lui e il biatleta non sono sotto inchiesta da parte della polizia giudiziaria italiana.

Kasperovich lo ha smentito, raccontando a Sputnik che dopo le perquisizioni non è stato aperto nessun procedimento giudiziario nei suoi confronti e del biatleta Loginov.

"Non è stato aperto nulla, come si può avviare qualcosa quando è arrivata solo una denuncia, di cui non siamo nemmeno al corrente", ha detto Kasperovich al telefono.

"Tutto è legato al doping e alle sostanze dopanti, reati penali in Italia. La Procura di Bolzano ha autorizzato le perquisizioni, in cui non è stato trovato nulla di vietato. Quando arriveremo in Russia, studieremo la legge italiana con gli avvocati, per capire se la polizia aveva il diritto di sequestrare i nostri oggetti personali, computer, telefoni, in cui ci sono informazioni che riguardano la mia vita privata."

Per presidente Unione Russa di Biathlon avviati procedimenti penali

Procedimenti penali contro il biatleta russo Alexander Loginov e il suo allenatore personale Alexander Kasperovich sono stati avviati in Italia, ha riferito a Sputnik il presidente dell'Unione Russa di Biathlon Vladimir Drachev.

"Se non viene dimostrato nulla, allora non accadrà nulla. Come ci è stato detto, se non si troverà nulla durante le indagini, il caso verrà chiuso. Se ci sono riscontri, il procedimento andrà avanti. Da lunedì gli avvocati italiani di Loginov e Kasperovich inizieranno a lavorare", ha aggiunto Drachev.

Perquisizioni contro biatleti russi ai Mondiali di Anterselva

Il giorno prima, la polizia di Anterselva ha perquisito le camere d'albergo dove alloggiavano Loginov, Kasperovich e il biatleta Evgeny Garanichev alle 6 del mattino. A Loginov sono stati sequestrati il cellulare e il suo computer portatile.

Secondo il capo dell'Unione Russa di Biathlon Vladimir Drachev, le perquisizioni sono state effettuate nell'ambito di una vecchia vicenda di doping che vedeva coinvolto Loginov, per cui ha già scontato una squalifica di due anni. Ha aggiunto che Kasperovich è sospettato di aver portato con falso accredito straniero sostanze dopanti.

Secondo le prime indiscrezioni, durante le perquisizioni non sono state trovate prove o materiali a conferma dell'uso o detenzione di sostanze dopanti da parte di Loginov. Inoltre l'Ambasciata russa in Italia aveva chiesto di garantire agli atleti russi le condizioni per partecipare alle gare.

Ai Campionati del mondo in Italia, Loginov ha portato 2 medaglie alla Russia, un oro e un bronzo. Oggi il biatleta russo ha deciso di non partecipare alla 15 km e ieri, scosso dalla vicenda, aveva fatto sapere di meditare al ritiro dall'attività agonistica.

Tags:
Italia, Russia, Giustizia, doping, antidoping, biathlon, Sport
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook