21:02 08 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
2162
Seguici su

Lo ha confermato il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri.

"Dai test effettuati è emerso che non ha sviluppato gli anticorpi", ha detto Sileri citato da Repubblica.

"Non ha sviluppato gli anticorpi, non è lui. Va cercato. E questo cambia tutto il quadro", ha aggiunto Sileri. 

Pertanto la persona ritenuta il "paziente zero" rientrato dalla Cina, amico del 38enne di Codogno primo contagiato in Italia col coronavirus, non ha mai contratto il coronavirus Covid-19.

L'uomo era già risultato negativo al coronavirus al primo test. Detto in altri termini, la diffusione del virus nel lodigiano non è partita da lui.

Consiglio dei Ministri in corso dopo ultimi sviluppi

Presso la sede del Comitato della Protezione Civile è iniziato il Consiglio dei Ministri, dedicato agli ultimi sviluppi negativi sulla diffusione del coronavirus in Italia. Oltre al premier Conte e al sottosegretario Fraccaro, sono presenti i ministri della Salute Speranza, degli Esteri Di Maio, dei Trasporti De Micheli, degli affari regionali Boccia, degli Interni Lamorgese, della Cultura e Turismo Franceschini, delle Pari Opportunità Bonetti, dello Sport e Politiche Giovanili Spadafora, del Sud Provenzano, degli Affari Europei Amendola, e del Lavoro e del Welfare Catalfo. Gli altri ministri sono collegati in videoconferenza, tra cui il ministro dell'Economia e Finanze Gualtieri, impegnato al G20 di Riadh.

Renzi: scomparsi i no vax

In questa situazione il leader di Italia Viva vede come nota positiva la scomparsa dei no vax. Allo stesso tempo chiede alla politica di ascoltare il parere di esperti e comunità scientifica per affrontare l'emergenza coronavirus. Le sue parole sono riportate dall'Ansa.

"Qualche anno fa tutti discutevamo dei no vax, adesso sono scomparsi tutti. Questo è significativo...Il Paese deve dare priorità a gestire l'emergenza e dare ascolto alla scienza e ad esperti come Burioni e Capua, che sono stati massacrati sui social, ma avevano ragione".

Salvini: evitare che situazione diventi disastro

"Prevenire, controllare, agire: qui è in gioco la salute degli italiani, e quella viene prima di ogni calcolo politico," ha dichiarato sui social il leader della Lega Matteo Salvini.

"Ci definivano "sciacalli", se ci avessero ascoltato in gennaio avremmo meno problemi. Sono in contatto costante con i governatori Fontana e Zaia, ora è il momento di lavorare per impedire che il virus si trasformi in un disastro ancora peggiore," ha aggiunto il leader del Carroccio, rilevando con vena polemica che "lo stesso presidente del Consiglio non più tardi di due giorni fa diceva che la situazione era tutta sotto controllo".

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook