15:36 01 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
122
Seguici su

Individuato il 'paziente zero' che nel lodigiano ha infettato un amico, la moglie di quest'ultimo e un'altra persona. Sarebbe il collega del 38enne rientrato dalla Cina è in isolamento al Sacco di Milano.

Individuato dalle autorità sanitarie il paziente zero che a Codogno avrebbe infettato il 38enne ora ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Codogno.

Il paziente zero è un collega del 38enne ed era rientrato dalla Cina a fine gennaio, ed è un italiano. Ora si trova in isolamento all’ospedale Sacco di Milano che in Lombardia è stato individuato come riferimento per l’emergenza dal piano nazionale approntato dal Ministero della Salute e affidato alla Protezione civile.

Dipartimento protezione civile segue la situazione

“Stiamo seguendo attentamente la situazione dopo i casi di contagio a Codogno in stretta sinergia con la task force del Ministero della Salute e Regione Lombardia. L’obiettivo è mettere in campo tutte le misure necessarie per circoscrivere il rischio sanitario”.

Lo scrive il Dipartimento di protezione civile sulla pagina Facebook.

60 le persone in contatto con il 38enne

L'assessore alla Sanità della Regione Lombardia Giulio Gallera ha riferito che tutti i medici e paramedici che sono entrati a contatto con il 38enne risultato positivo al Covid19 sono in isolamento e sono pronti per loro i tamponi con cui effettuare i test.

In totale sarebbero 60 le persone entrate in contatto stretto con il 38enne e che ora verranno sottoposte al protocollo previsto dal Ministero della Salute. Lo riporta l'Ansa.

Cittadini di Castiglione d'Adda e Codogno invitati a restare a casa

Gallera ha invitato i cittadini di CAstiglione d'Adda e di Codogno a stare a casa e ad evitare contatti sociali.

Chi rientra dalla Cina deve essere isolato

Ieri l’agenzia Adnkronos aveva riportato le raccomandazioni di alcuni virologi italiani che lavorano anche all’estero, i quali sottolineavano come fosse importante isolare le persone appena rientrate dalla Cina (anche attraverso altri scali aeroportuali non diretti) per evitare la diffusione del contagio.

Anche perché, sottolineavano questi virologi italiani, in Cina le misure di isolamento stanno funzionando.

Si deve quindi evitare che pazienti zero, come accaduto anche in Corea del Sud nella comunità evangelica, possano andare in giro a diffondere il covid19.

Isolamento necessario l’isolamento anche alla luce dei casi di portatori sani del virus, ovvero persone apparentemente sane e rientrate dalla Cina senza sintomi, ma che portano con sé il nuovo coronavirus pur se non colpiti dallo stesso in prima persona.

I video consigli del ministero della Salute

Una serie di video del ministero della Salute forniscono indicazioni per conoscere il nuovo coronavirus e apprendere correttamente come eventualmente difendersi.

 

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook