02:25 05 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

Nella provincia di Pistoia un imprenditore gestiva un'azienda di commercio mobili, senza dichiarare tuttavia i redditi allo Stato. La Guardia di Finanza ha denunciato un uomo di 60 anni per un'evasione fiscale di circa 5 milioni di euro.

Il Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Rimini ha denunciato un'imprenditore 60enne, residente a Riccione, che possedeva un'azienda con un reddito d’impresa da oltre un milione l’anno, come lui stesso faceva figurare nei suoi bilanci, tuttavia senza dichiarare un euro al fisco né di tasse, né tanto meno di Iva.

L'impresa risultava con sede legale a Rimini, mentre l’amministratore aveva i magazzini e settore contabile in provincia di Pistoia. L'imprenditore è stato denunciato per per omessa dichiarazione dei redditi con superamento della soglia. I finanzieri hanno appurato che l’imprenditore amministratore della società, nonostante i bilanci di esercizio presentati dalla società da lui amministrata, dagli anni 2013 al 2017, fossero in attivo (un milione circa l’anno più l’Iva incassata dalle vendite dei mobili), non avesse mai presentato le relative dichiarazioni dei redditi, con un evasione totale del fisco di circa 5 milioni di euro.

Gli agenti hanno poi eseguito un provvedimento di sequestro preventivo "per equivalente" emesso dal Gip presso il Tribunale di Pistoia, sottoponendo a vincolo beni e disponibilità finanziarie per un valore di circa un milione e mezzo di euro rispetto all’ammontare che era stato sottratto alle casse dello Stato.

Tra i beni sequestrati all'imprenditore figurano anche i muri di un hotel a Montecatini Terme di proprietà di una società riconducibile al mobiliere. L’uomo rischia adesso fino a quattro anni di reclusione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook