16:36 01 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
112
Seguici su

La Guardia di Finanza del Gruppo di Cassino, in provincia di Frosinone, ha effettuato un maxi-sequestro di liquido per sigarette elettroniche illegalmente importate dagli Stati Uniti. Insieme alla confisca dell'intera partita di prodotti, è scattata la denuncia nei confronti del rivenditore.

A seguito di alcuni controlli effettuati da parte delle Fiamme Gialle del Gruppo di Cassino, in provincia di Frosinone, all'interno di una rivendita di tabacchi situata in pieno centro, è scattato il sequestro per una partita di prodotti, 75 litri di liquido per sigarette elettroniche, importati illegalmente dagli Stati Uniti.

In base alle perquisizioni dei finanzieri, si è scoperto che centinaia di flaconi di liquido da inalazione, così detto “svapabile”, presenti nella rivendita erano privi del necessario codice identificativo univoco, requisito essenziale per la commercializzazione dei liquidi inalatori. L'assenza del codice comprova una provenienza illecita del prodotto e l’avvenuto approvvigionamento attraverso canali paralleli, nonché il conseguente mancato pagamento dell’imposta di consumo, a cui sono sottoposti questi prodotti così come le sigarette tradizionali.

Durante il controllo i Finanzieri hanno inoltre accertato che l’attività di rivendita era esercitata senza la prescritta autorizzazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, e quindi in maniera illecita. La Guardia di Finanza ha proceduto con la denuncia nei confronti del rivenditore dell'esercizio commerciale, un uomo di 59 anni di Caserta, per i reati di contrabbando e di vendita di generi di monopolio senza autorizzazione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook