08:02 01 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
0 02
Seguici su

I corpi di due uomini uccisi da colpi di fucile sono stati ritrovati nella Piana di Catania. Un altro è in gravissime condizioni, riporta ferite da arma da fuoco. Esclusa la pista mafiosa.

E' giallo sul ritrovamento di due cadaveri nella Piana di Catania, al confine con la provincia di Siracusa. I corpi dei due uomini sono stati rinvenuti a poche centinaia di metri l'uno dall'altro, nelle campagne del catanese.

Il duplice omicidio sarebbe legato al ferimento di un uomo che attualmente si trova in gravissime condizioni all'ospedale Garibaldi di Catania, con una ferita di arma da fuoco all'addome. A sparare ai tre uomini è stato lo stesso fucile. 

Per il momento gli inquirenti escludono la pista mafiosa e ritengono più accreditata l'ipotesi della criminalità agricola. 

I due uomini uccisi erano di Palagonia, centro agricolo del Calatino. Si tratta di Massimo Casella, di 47 anni, e Agatino Saraniti, di 29. I familiari li stavano cercando dalla notte scorsa. 

L'uomo ferito invece è  Gregorio Signorelli, di 36 anni, residente a Librino, un quartiere popolare di Catania. A sparare la stessa arma: un fucile da caccia. 

Tags:
carabinieri, Catania, Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook