02:13 08 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
126
Seguici su

Ad oggi i cinque dipendenti Rfi sono gli unici ad essere stati iscritti nel registro degli indacati per la tragedia di Ospedaletto Lodigiano.

La procura di Lodi ha iscritto nel registro degli indagati i cinque operai che per ultimi hanno prestato servizio presso lo svincolo dove giovedì scorso si è verificato il deragliamento del Frecciarossa 9595 Milano-Salerno.

Momentaneamente i cinque dipendenti della Rfi sono stati assegnati ad altra mansione, in attesa che le indagini facciano il proprio corso, mentre i sindacati esprimono scetticismo in merito alla possibilità che l'incidente possa essersi verificato unicamente per un errore umano.

Ora gli inquirenti saranno chiamati ad indagare su alcuni punti poco chiari legati alla dinamica dell'incidente, chiarendo i motivi per i quali lo scambio non si trovava nella giusta posizione al momento del passaggio del treno e il sistema di rilevamento centrale non ha rilevato l'errore.

Il deragliamento del treno a Lodi

Giovedì mattina, almeno 31 persone sono rimaste ferite in un incidente di un treno ad alta velocità che si è verificato a Ospedaletto Lodigiano, in provincia di Lodi.

Il macchinista e il ferroviere, Giuseppe Cicciù e Mario Di Cuonzo, sono morti nell'incidente, avvenuto intorno alle 5:35 del mattino, e i loro corpi sono in seguito stati ritrovati a grande distanza.

A causare l'incidente, secondo le ricostruzioni preliminari, sarebbe stato uno scambio, indicato in stato di ‘per dritto’, ma che in realtà si trovava in stato di ‘svio’, fatto questo che non è stato segnalato dal sistema di rilevamento.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook