00:03 03 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
436
Seguici su

Si chiamavano Giuseppe Cicciù e Mario Di Cuonzo i due ferrovieri morti questa mattina a seguito del deragliamento del treno Frecciarossa 9595 nella provincia di Lodi.

Il primo aveva 51 anni ed era originario di Reggio Calabria, mentre il secondo aveva 59 anni ed era di Capua, centro della provincia di Caserta.

Un treno ad alta velocità questa mattina è deragliato sulla linea Milano-Bologna. Almeno 31 persone sono rimaste ferite nel deragliamento del Frecciarossa 9595 avvenuto presso Ospedaletto Lodigiano, in provincia di Lodi.

Secondo le prime ricostruzioni della dinamica del deragliamento la motrice, dopo essere uscita dai binari, è finita prima contro un vagone che si trovava su un binario parallelo, e poi contro un edificio, dove ha terminato la sua corsa.

Oltre alla motrice sono deragliati e si sono capovolti altri due vagoni.

Reazione della politica all'incidente del Frecciarossa

"Sono molto dispiaciuto per le due vittime, siamo tutti vicini alle famiglie", le parole del premier Giuseppe Conte, che ha espresso cordoglio e "solidarietà" per l'incidente ferroviario costato la vita a due macchinisti.

"Stiamo accertando le cause", ha aggiunto il presidente del Consiglio.

Allo stesso tempo a Palazzo Madama è stato dedicato un minuto di silenzio per i ferrovieri morti nel treno ad Alta velocità deragliato nel lodigiano.

Vicinanza alle vittime e gratitudine ai soccorritori è stata espressa dal capo della Farnesina Luigi Di Maio.

​Dello stesso tono il commento all'incidente del leader della Lega Matteo Salvini, che ha aggiunto che "se qualcuno ha sbagliato dovrà pagare".

​La ministra dei Trasporti Paola De Micheli ha garantito la piena collaborazione del dicastero alla Procura di Lodi, che ha aperto un fascicolo a seguito dell'incidente ferroviario, chiedendo di non cimentarsi in ricostruzioni e aspettare il lavoro degli investigatori.

"Non abbiamo ancora le informazioni sulle ragioni di questo incidente e inviterei tutti a non lasciare spazio a fantasie e ricostruzioni non idonee in attesa del lavoro che sta svolgendo la procura di Lodi", ha dichiarato la ministra De Micheli dopo essere giunta sul luogo del deragliamento.

Il governatore della Regione Lombardia Attilio Fontana si è recato all'ospedale di Lodi dove sono ricoverati alcuni dei feriti dell’incidente del Frecciarossa, dopo che questa mattina aveva effettuato un sopralluogo sul luogo dell'incidente.

"Un piccolo gesto dovuto per esprimere la vicinanza della Regione Lombardia a tutte le persone rimaste ferite", le sue parole riportate da Askanews.

Anche il sindaco di Milano Giuseppe Sala è intervenuto per commentare l'incidente, che "colpisce" perché il treno è partito dalla Stazione Centrale; in un post su Facebook ha espresso la sua vicinanza personale e del capoluogo lombardo ai familiari delle 2 vittime.

"Il deragliamento del treno sulla linea Milano-Bologna, partito questa mattina dalla nostra Stazione Centrale, ci colpisce profondamente. Non si dovrebbe mai morire facendo il proprio lavoro. La mia apprensione e il mio pensiero vanno anche ai numerosi feriti rimasti coinvolti, sperando con tutto il cuore che possano rimettersi il prima possibile", ha scritto.

Parola al prefetto di Lodi, Marcello Cardona, e all'assessore al Territorio e Protezione Civile della Lombardia, Pietro Foroni:

Cordoglio delle FS e reazione dei sindacati

I siti web ufficiali di FS Italiane hanno eliminato ogni banner promozionale questa mattina sostituendoli con il messaggio di cordoglio per il decesso dei macchinisti che conducevano il Frecciarossa che questa mattina è letteralmente decollato a quasi 300 Km/h finendo a metri di distanza dal resto del convoglio.

"Il Gruppo FS Italiane e tutti i ferrovieri esprimono profondo cordoglio per il decesso dei due colleghi macchinisti del treno alta velocità 9595 Milano – Salerno. Il Gruppo FS Italiane è vicino ai familiari dei colleghi offrendo il massimo supporto a loro e a tutte le persone coinvolte nell’incidente di stamattina".

A loro volta i sindacati hanno indetto per domani a mezzogiorno uno sciopero di 2 ore.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook