08:24 14 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
0 12
Seguici su

Il Ministro dei trasporti Paola De Micheli ha comunicato che da marzo partirà il treno Bari-Napoli diretto e che a giugno sarà operativo il collegamento Lecce-Milano veloce.

“Posso anticiparvi che a marzo partirà il treno Bari-Napoli diretto, mentre a giugno faremo il Lecce-Milano con materiale rotabile ETR600, quindi di altissima qualità”, ha annunciato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del Governo Conte II, Paola De Micheli, intervenendo all’inaugurazione della nuova pista dell’aeroporto di Bari.

Novità entrambe a lungo attese e importanti. Attualmente per coprire in treno la tratta tra le due città meridionali continentali più popolose d’Italia, bisogna necessariamente cambiare a Caserta o, addirittura, scendere fino a Taranto per poi prendere un intercity che porta a Napoli in almeno altre 4 ore. In tutto il viaggio può arrivare a durare oltre 7 ore. Nella migliore delle ipotesi si può trovare una combinazione Frecciargento + Regionale da 3 ore e mezza abbondanti ma con dieci minuti per il cambio e serio rischio di perdere la coincidenza. La combinazione media prevede una media di 5 ore e comunque un cambio minimo.

L’intercity diretto dovrebbe quindi abbattere i tempi a tre ore e mezza massimo con in più la comodità di non dover cambiare. Ci saranno inoltre due coppie di treni giornalieri stando alle anticipazioni rivelate dal Ministero dei Trasporti.

L’altra interessante novità sarà il nuovo elettrotreno Lecce-Milano.

“Stiamo proseguendo” ha detto la De Micheli, “con gli interventi di raddoppio sulla linea adriatica in modo da ridurre la distanza tra Nord e Sud del Paese”.

Attualmente per arrivare da Lecce a Milano bisogna necessariamente cambiare a Bologna e, anche prendendo una combinazione di due Frecciarossa, spendendo 150 Euro, non si possono impegnare meno delle 8 ore e tre quarti.

Tags:
Treni
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook