00:00 12 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
5151
Seguici su

Dopo una serie di furti nelle abitazioni dei propri concittadini, il sindaco di Solesino a Monselice Elvy Bentani ha espresso la sua opinione su Facebook contro il protrarsi di questi avvenimenti "avvertendo" i ladri che potrebbero "uscire dalle case distesi".

Elvy Bentani, sindaco di Solesino a Monselice, nel padovano, ha reagito agli ultimi e frequenti episodi di intrusioni nelle abitazioni nel proprio comune con un post di Facebook, dove ha dichiarato l'emergenza furti, spiegando ai cittadini le precauzioni da prendere per evitare tali situazioni.

"In seguito agli spiacevoli episodi di furti che in questi giorni stanno avvenendo nel nostro territorio invito tutti i cittadini di Solesino a mantenere un costante stato d’allerta, evitando, per quanto possibile di non lasciare incustodite le proprie abitazioni e a collaborare segnalando senza remore ai Carabinieri e alla Polizia locale movimenti e persone sospette", ha scritto Bentani sul post di Facebook.

La frase che tuttavia ha destato più scalpore è stato l'avvertimento nei confronti dei ladri: "Se un ladro entra in casa nostra in piedi dovrebbe sapere che potrebbe uscirne steso", dove il sindaco ha espresso la sua opinione riguardo l'inesistenza di una eccessiva legittima difesa.

A fine marzo del 2019 il disegno di legge sulla legittima difesa è stato approvato dal Senato, diventando ufficialmente legge, tuttavia la polemica su quanto si estenda il diritto di legittima difesa è stato tema di dibattito per molti mesi. A dicembre un uomo di 68 anni ha sparato dopo aver sentito rumori di persone che tentavano di entrare nella tenuta di cui era il custode, uccidendo uno di loro, ed è stato indagato per omicidio preterintenzionale, mentre a Catania è stato condannato a 13 anni di carcere il gioielliere che aveva aperto il fuoco contro due rapinatori in fuga nel 2008.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook