05:02 31 Marzo 2020
Italia
URL abbreviato
5019
Seguici su

La nave della ong spagnola staziona di fronte al porto di Pozzallo, pronta a sbarcare le 363 persone a bordo.

La Open Arms, imbarcazione dell'omonima ong spagnola, ha lanciato un appello all'Italia e a Malta affinché uno di questi due Paesi assegni al più presto un porto sicuro dove sbarcare i 363 migranti attualmente a bordo.

Come riferito dalla ong sulla propria pagina Twitter, i naufraghi, salvati in cinque diverse operazioni di soccorso avvenute al largo delle coste libiche, sono costretti a vivere in una situazione "sempre più complicata", nello "spazio ristretto" del ponte della nave.

Sinora le richieste di sbarco della Open Arms sono state respinte per tre volte dal governo di Malta, mentre quello italiano non ha ancora dato risposta.

Attualmente la nave spagnola è segnalata nei pressi del porto di Pozzallo, dove resta in attesa di comunicazioni ulteriori.

Nei giorni scorsi Open Arms aveva pubblicato le foto di 158 dei naufraghi salvati da una probabile morte nelle acque del Mar Mediterraneo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook