14:08 09 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
3517
Seguici su

Durante il Consiglio dei ministri straordinario convocato dal governo è stato proclamato lo stato di emergenza in relazione alla diffusione del coronavirus in Italia.

Il governo italiano ha dichiarato lo stato di emergenza per 6 mesi e ha varato le prime misure atte ad affrontare il coronavirus, stanziando 5 milioni di euro.

La disposizione, spiega l'esecutivo, è diretta conseguenza della decisione dell'Organizzazione mondiale della sanità, che ieri ha lanciato l'emergenza globale sul coronavirus, ed è stata presa in ragione dei primi due casi di positività ai test sul coronavirus sul territorio nazionale.

Ieri sera una coppia di turisti cinesi è stata ricoverata presso l'ospedale Spallanzani di Roma dopo che gli stessi erano risultati positivi agli esami sul  2019-nCoV.

I due erano arrivati da Wuhan lo scorso 23 gennaio, atterrando presso l'aeroporto di Milano Malpensa, da dove erano partiti per un tour del Bel Paese che comprendeva alcune tappe intermedie tra cui Parma e Roma.

Contestualmente il governo italiano, per voce del ministro della Salute Roberto Speranza, ha annunciato la chiusura del traffico aereo da e per la Cina.

La situazione

Al momento la situazione sembrerebbe sotto controllo, come sottolineato dagli esperti dello Spallanzani:

"I cittadini devono stare tranquilli perché il rischio reale di trasmissione si verifica con persone sintomatiche. Appena i due turisti hanno avuto i sintomi sono state seguite tutte le procedure. Siamo quasi del tutto tranquilli che non ci siano stati altri contagi"", ha spiegato a Radio Capital Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'ospedale.

Tra le varie misure prese, è stata sigillata la stanza del Grand Hotel Palatino, a Roma, dove soggiornavano i due turisti cinesi.

Ai microfoni dei giornalisti è intervenuto il direttore della struttura alberghiera capitolina, il quale ha tentato di rassicurare tutti:

"La situazione è assolutamente tranquilla. Siamo tutti regolarmente qua. Nessun dipendente è entrato in contatto stretto con la coppia. Io ho parlato con la asl e con la polizia e ci hanno detto che non c’è nessun pericolo perché non c’è stato nessun contatto diretto con i clienti"
Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook