21:28 07 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)
0 41
Seguici su

Il cittadino cinese di 28 anni che ieri è stato ricoverato a Napoli con sintomi sospetti correlati al coronavirus è risultato negativo al tampone.

Un cittadino cinese di 28 anni ieri era stato portato all’ospedale Cotugno specializzato in malattie infettive di Napoli.

L'uomo, proveniente dalla provincia di Hubei, la zona da dove si è diffusa la nuova polmonite virale cinese, si era rivolto ieri all'ospedale Pellegrini di Napoli con sintomi sospetti tra i quali febbre e diarrea. Successivamente era stato subito attivato il protocollo previsto ed era stato trasferito all’ospedale Cotugno specializzato in malattie infettive.

Successivamente il campione raccolto è stato mandato allo Spallanzani di Roma in quanto il Cotugno non ha ancora il kit per l’identificazione del coronavirus. E' risultato negativo

L’uomo era partito da Wuhan e giunto a Fiumicino dove i controlli non avevano mostrato alcun problema per poi recarsi a Napoli dove alloggiava con sua moglie in un b&b del centro storico.

Ora la diagnosi dei medici è broncopolmonite.

Il coronavirus

Il morbo si sarebbe originato nella città di Wuhan e, per molti versi, sembra ricordare l'emergenza legata alla SARS del biennio 2002- 2003, la quale causò circa 800 vittime.

Finora gli esperti non sono riusciti a stabilire le modalità con le quali l'infezione abbia fatto la propria comparsa, sebbene sui media di tutto il mondo abbiano cominciato a circolare numerose indiscrezioni.

Per far fronte a una possibile pandemia, i Paesi di tutto il mondo hanno iniziato ad adottare importanti misure di prevenzione, effettuando lo screening di tutti i passeggeri in arrivo dalla Cina.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (21 gennaio - 20 marzo) (447)

Correlati:

Sospetto contagio di coronavirus a Napoli: cinese ricoverato
Napoli, ruba oltre 11.000 euro di elettricità: arrestato barista
Coronavirus, Italiani a Wuhan: organizzato volo per rimpatriarli
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook