23:37 25 Febbraio 2020
Italia
URL abbreviato
240
Seguici su

Domenica elettorale con gli occhi puntati su Emilia Romagna e Calabria. Dalle 7 alle 23 seggi aperti in Emilia Romagna e Calabria per le elezioni regionali.

In entrambe le regioni per votare sarà necessario recarsi al seggio del proprio comune di residenza, muniti di tessera elettorale e di un documento di riconoscimento in corso di validità e in buono stato, in modo da permettere l’identificazione dell'elettore.

Elezioni regionali Emilia Romagna

In Emilia Romagna sono 7 i candidati in corsa alle elezioni, appoggiati da 17 liste. Il governatore uscente di centrosinistra Stefano Bonaccini, sostenuto da Partito Democratico, Europa Verde, +Europa, sfida la rappresentante del centrodestra Lucia Borgonzoni sostenuta da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia ed il pentastellato Simone Benini.

In Emilia Romagna sarà possibile esprimere il voto disgiunto (un candidato presidente ed una lista non associata a lui) e la doppia preferenza di genere per i candidati al consiglio regionale. Vince chi ottiene il maggior numero di voti validi.

Elezioni regionali Calabria

​In Calabria saranno soltanto 4 i candidati alle elezioni: l'imprenditore Pippo Callipo rappresenterà il Partito Democratico, mentre per il Movimento 5 Stelle è candidato il docente universitario Francesco Aiello. Il centrodestra ha presentato come propria candidata Jole Santelli. Insieme ai candidati appoggiati dai partiti politici c'è anche il rappresentante di una lista civica, Carlo Tansi.

A differenza dell'Emilia Romagna, in Calabria non sarà possibile il voto disgiunto. Il premio di maggioranza è al 55%, e sono ammesse solo le liste che hanno superato il 4% e le coalizioni che hanno superato l'8%.

 

Tags:
elezioni regionali, Calabria, Emilia-Romagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook