20:39 15 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
322
Seguici su

Sorpreso in flagrante dalla guardia di finanza mentre tentava ripristinare il normale funzionamento dei contatori, durante degli accertamenti.

Un barista di 23 anni, originario di Torre Annunziata (Napoli) è stato arrestato dalla guardia di finanza per rubato oltre 66mila Kwh di energia elettrica per un valore totale di 11.600 euro. Il ventitreenne aveva manomesso il contatore della luce in maniera tale da poter usufruire gratuitamente dell'elettricità. 

I finanzieri lo hanno sorpreso proprio mentre il giovane, per eludere i controlli, stava ripristinando la normale erogazione dell'energia, premendo il pulsante di ripristino della normale funzionalità del contatore. 

 

Durante gli accertamenti, le Fiamme Gialle hanno trovato un cavo elettrico e un interruttore collegati al misuratore. Questo sistema permette di eludere la misurazione del contatore, che smette di leggere il consumo di elettricità e quindi si azzera. Per accertare la frode i finanzieri hanno abbattuto una parte del muro dentro cui era posizionato il congegno.

Tags:
Furto, Napoli, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook