23:29 25 Febbraio 2020
Italia
URL abbreviato
7011
Seguici su

L'Assemblea capitolina ha approvato all'unanime il conferimento della cittadinanza onoraria di Roma alla senatrice a vita Liliana Segre.

È stato avviato l'iter per conferire alla senatrice a vita Liliana Segre la cittadinanza onoraria di Roma, in conseguenza al voto unanime espresso dall'Assemblea capitolina.

A proporre la candidatura della Segre come cittadina onoraria si erano espressi la lista Civica Roma Torna Roma e il gruppo del Pd. Il gruppo del Pd capitolino e la Lista Civica Roma Torna Roma hanno espresso "grande soddisfazione" per il voto.

"Confidiamo di avere la senatrice al più presto in aula Giulio Cesare per la cerimonia di conferimento della cittadinanza di Roma", si legge in una nota emessa dai due gruppi.

In passato l'assemblea capitolina aveva già approvato una mozione a sostegno della Commissione Segre contro l'odio e il razzismo.

Liliana Segre sarà cittadina onoraria anche di Fiumicino, dove la mozione per il conferimento è stata approvata oggi.

"Oggi il Consiglio Comunale si è schierato dalla parte giusta della storia: quella della memoria, della battaglia contro il razzismo, la xenofobia e l'antisemitismo. E lo ha fatto votando a favore della cittadinanza onoraria a Liliana Segre. È motivo di orgoglio avere una testimone della storia come cittadina di Fiumicino. Una donna forte e coraggiosa la cui vita è un simbolo dell'importanza che ha continuare a raccontare l'orrore del nazifascismo, il dramma vissuto da ebrei, rom, sinti, omosessuali, disabili e di tutte quelle persone perseguitate solo per ciò che erano", dichiara la consigliera Paola Meloni di Fiumicino (Pd).

Per il sindaco Esterino Montino, il conferimento della cittadinanza onoraria di Fiumicino alla senatrice è motivo di orgoglio: "È una scelta che dichiara con fermezza che Fiumicino è antifascista e antirazzista e che promuove una cultura dell'inclusione, contraria a ogni forma di discriminazione", sottolinea il primo cittadino di Fiumicino.

La cittadinanza onoraria di Liliana Segre nei vari comuni

Nei mesi scorsi, il conferimento della cittadinanza onoraria era stato motivo di accesi dibattiti. Alcuni comuni avevano prima rifiutato il riconoscimento, per poi fare dietrofront. Come il comune di Biella, al centro di un'aspra polemica che aveva visto scendere in campo anche Ezio Greggio

In seguito il comune era tornato indietro sui suoi passi e aveva approvato una mozione priva di contenuti politici, sul riconoscimento alla senatrice a vita, impegnata in una intensissima battaglia contro l'odio e il razzismo.

Anche il sindaco di Piombino aveva negato il conferimento, richiesto da Rifondazione Comunista, ma con un'altra motivazione. Il primo cittadino aveva infatti sottolineato la vicinanza alla campagna della Segre.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook