00:58 09 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
234
Seguici su

Erano stati trattati con prodotti cancerogeni e per questa ragione sono stati ritirati dal mercato in quanto "non commestibili".

Dopo i controlli effettuati è stato accertato che il prodotto non ha i requisiti per essere immesso nel mercato italiano, in quanto è stato trattato con sostanze ritenute dannose per la salute e cancerogene. I 20 mila limoni di qualità Meyer sono stati destinati al macero e oggi stesso il personale della Regione Sicilia provvederà alla distruzione. 

Il carico di limoni di origine turca era stato sequestrato in seguito a controlli presso una ditta ortofrutticola importatrice, lo scorso 16 gennaio.

L'operazione di sequestro è stata condotta dal Corpo Forestale e dall'Ispettorato centrale per la qualità e la repressione delle frodi alimentari della Regione Sicilia. 

Il provvedimento si era reso necessario in quanto gli agrumi non presentavano quelle caratteristiche previste dai regolamenti europei che rendono i prodotti idonei alla commercializzazione, ha sottolineato la Forestale. 

Le reazioni della politica

Condanna unanime dalla politica. “Che sia di monito ed esempio, per quanti pensano di lucrare sulla salute e sull’economia dei Siciliani”, ha commentato l‘assessore regionale all’agricoltura, Edy Bandiera.

Sulla vicenda è intervenuto il palermitano Ignazio Corrao, europarlamentare del M5s, chiedendo i nomi degli importatori dei limoni cancerogeni.

"Vogliamo i nomi degli importatori che hanno avuto il coraggio di acquistare limoni tossici, non adatti al consumo umano nella terra che produce i limoni più buoni del mondo”, ha dichiarato.

Tags:
Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook