06:30 05 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
212
Seguici su

I Portici di Bologna sono la candidatura italiana al Patrimonio mondiale Unesco del 2020. I bolognesi attendono con trepidazione il risultato di Parigi.

L’Italia candida i Portici di Bologna a diventare uno dei luoghi della cultura mondiale e che faranno parte, si spera, del Patrimonio mondiale dell’Unesco e di conseguenza dell’umanità.

La decisione è stata presa dal Consiglio direttivo della commissione nazionale italiana per l’Unesco, riunitasi questa mattina 21 gennaio, presso la sede del ministero dei Beni culturali.

La candidatura 2020 dei portici bolognesi alla lista del patrimonio mondiale Unesco, è un lavoro che è stato condotto dall’amministrazione comunale del capoluogo. Il verdetto è atteso per l’estate 2021 a Parigi, c’è quindi da attendere un anno e mezzo prima di conoscere l’esito della ‘nomination’.

Tazzina Espresso Italiano Tradizionale
© Sputnik . fornita dal Consorzio di tutela espresso italiano tradizionale

La soddisfazione del sindaco di Bologna

Il sindaco di Bologna Virginio Merola manifesta tutta la sua soddisfazione ed entusiasmo per la nomination, affidando a tutti i concittadini della città questo messaggio di ringraziamento:

“I Portici di Bologna sono la candidatura italiana alla Lista del Patrimonio Mondiale Unesco!

Un grande e meritato traguardo e un risultato di tutta la città. Bologna, ancora una volta, ha saputo esprimere il suo carattere più profondo: la capacità di collaborare assieme e uniti per la nostra città. Ringrazio l’Amministrazione, gli assessori impegnati in questo imponente lavoro e tutti gli uffici il cui apporto è stato e sarà determinante”.

Management plan e cartographic atlas dei Portici di Bologna

Per l’occasione, il Comune di Bologna ha pubblicato il management plan dei Portici di Bologna e un Cartographic atlas, un atlante contenente una sintesi di tutti i portici della città.

Correlati:

Incendio in palazzo nel centro storico di Bologna, un morto
Agricoltura etica, nasce a Bologna la start up contro lo sfruttamento
Il concerto delle Sardine in piazza a Bologna: partecipano in 40mila
Tags:
Bologna, Patrimonio UNESCO, Unesco
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook