09:22 27 Maggio 2020
Italia
URL abbreviato
248
Seguici su

Silvio Berlusconi a tutto campo sul Reddito di Cittadinanza, i giovani che vanno a l'estero o non studiano e sul Pil italiano che non decolla. E poi la stoccata sul 'Governo delle 4 sinistre'.

Un Silvio Berlusconi social affida il suo pensiero sul Reddito di Cittadinanza ad un video post Facebook, in cui considera la misura del M5s una “paghetta offensiva di 439 euro in media”.

Mentre decine di migliaia di giovani vanno all’estero per trovare un lavoro adeguato alla loro professionalità, prosegue Berlusconi, mentre “due milioni di ragazze e ragazzi” non studiano e non lavorano, “questo governo, invece di credere nel futuro e di offrire prospettive concrete, propone come unica soluzione il Reddito di Cittadinanza”.

Il governo delle 4 sinistre

Secondo Berlusconi questo è il “governo delle 4 sinistre, il più a sinistra della storia della Repubblica”, un governo delle tasse e delle manette, un governo non eletto, che sta producendo solo “meno consumi, meno posti di lavoro, meno benessere, maggiori difficoltà per i nostri ragazzi e e per le famiglie italiane”.

La falsa promessa dell’1,5% in più sul Pil italiano

Berlusconi smonta la “falsa promessa di Conte” che un anno fa “aveva promesso una economia al +1,5%” di Pil, ma che invece è cresciuta nel 2019 solo del +0,2%.

Batte sul tema economico, del benessere del Paese Berlusconi a pochi giorni dalle elezioni regionali in Emilia-Romagna e Calabria, dove il centro destra sembra avere la vittoria in pugno.

In Calabria in particolare il ritorno a destra della regione sembra cosa fatta, grazie a un Pd che ha perso il suo candidato di punta, l’uscente Olivero. Mentre in Emilia-Romagna il risultato potrebbe aprire a un ballottaggio a due.

Correlati:

Berlusconi non lascia il timone di FI e si propone come garante di Salvini in UE
Le dichiarazioni dei redditi dei politici: boom di Conte e Renzi, Berlusconi il più ricco
Ue, Berlusconi: "Serve un diverso rapporto con la Russia"
Tags:
Silvio Berlusconi
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook